Sud - cronaca Sud - terza pagina

Castellammare di Stabia presenta ”La magia del Natale 2016” VIDEO

Castellammare di Stabia presenta ''La magia del Natale 2016''

”La magia del Natale 2016” a Castellammare di Stabia: 26 giorni di eventi, 36 tra spettacoli ed arte. E Capodanno sarà in piazza

Castellammare.  Un cartellone di eventi natalizi ricco di appuntamenti che punti a coprire l’intero territorio comunale attraverso una programmazione di qualità e innovativa. Sono le linee guida che l’Associazione Culturale Morgan&Partners, affidataria dell’incarico, ha seguito per dedicare ai cittadini stabiesi un programma natalizio fatto di eventi, appuntamenti dedicati ai più piccoli e iniziative culturali.

Natale a StabiaSi tratta di un cartellone di eventi che prevede: spettacoli, performance artistiche, eventi musicali, eventi di cabaret, iniziative teatrali, performance di arte di strada, attività ludico creative, flashmob.

La finalità è quella di celebrare le festività secondo le tradizioni peculiari della città di Castellammare ma anche con una visione più ampia, cogliendo gli spunti delle ultime tendenze in materia di intrattenimento,  cercando di indirizzare gli eventi ad un target misto che spazia dai bambini, alle famiglie, agli anziani e agli adolescenti con un programma differenziato e gratuito, in modo da accogliere anche le fasce deboli e disagiate affinché fosse “Natale per tutti”.

Il progetto intende essere elemento di valorizzazione del territorio in quanto arricchisce la visita a Castellammare di Stabia, ricca di bellezze naturali e architettoniche, di un’offerta variegata e continuativa lungo tutto l’arco temporale. Inoltre esse sono state localizzate tenendo conto dei siti storici e religiosi, quelli dalla tradizionale vocazione ricettiva ma anche quelle dalla vocazione commerciale senza però dimenticare le cosiddette periferie. Senza dimenticare lo sport visto che, dal 27 al 29 dicembre 2016, l’associazione Basket Team Stabia organizza la 22^ edizione del torneo nazionale giovanile “Natale sotto canestro”

Il programma è composto da ben 36 eventi i cui servizi sono  serviti da 25 soggetti distinti, senza considerare che alcune performance sono già concepite come replicabili più volte durante la giornata. Fortemente voluto per offrire un programma variegato ma anche per fungere da collettore per coinvolgere il maggior numero possibile di operatori, scelti tra le eccellenze cittadine, campane e nazionali nel campo dell’intrattenimento.

Gli eventi sono stati programmati col compito di coinvolgere il maggior numero di cittadini, animando tutti i luoghiulteriore aspetto importante della programmazione è stato quello di immaginare gli eventi non solo svolti nel centro città ma anche nelle periferie, in particolare nella direttrice sud verso il cd. Centro Antico, quella est con il quartiere San Marco – Cicerone e quella nord verso il cd. quartiere CMI\Annunziatella.

“Una programmazione con cui Castellammare punta ad inserirsi a pieno titolo tra le città che offrono eventi di qualità agli stabiesi e ai tanti, che invitiamo qui a trascorrere con noi momenti di divertimento e festa. L’obiettivo sarà quello di trascorrere il Capodanno in piazza tra musica e divertimento dicendo no ai botti pericolosi” dichiara il sindaco Antonio Pannullo. “Un periodo da vivere insieme coinvolgendo tutti, dai più piccoli agli adulti e soprattutto facendo partecipare ogni quartiere della città”. Questo è l’obiettivo che l’amministrazione Pannullo si era posta al momento del suo insediamento e che ha raggiunto mettendo in campo notevoli sforzi per superare i vincoli di spesa posti ai comuni in dissesto.

Soddisfatto anche il direttore artistico Alfredo Varone: “Siamo riusciti comunque, insieme a tutti, a produrre questo Bando al quale hanno risposto con molto entusiasmo tanti soggetti se pur in pochissimo tempo”. Molte le piazze e i luoghi della città trasformante in location degli eventi. “Sono state coinvolte Piazza Ferrovia e Piazza Giovanni XXIII, la ztl di Corso Garibaldi e Corso Vittorio Emanuele ma anche quella più recente di Via Nocera e Via Cosenza. Oltre ad una serie di iniziative ad hoc per le periferie e per presentare nuove location come la sala teatrale Cat di Via Dei Mugnai” spiega Varone. “La nostra sfida è stata proporre alla città attività interessanti e di qualità a budget ridotto è possibile solo grazie al grande sforzo degli artisti, dei fornitori e di tutti i professionisti che convogliano le loro energie in un evento. Per questo voglio ringraziare chi ha colto questa necessità cogliendo lo spunto del bando di unirsi in una visione d’insieme. Il mio ringraziamento anche agli esclusi, seppure non sono rientrati in questa prima manifestazione è mia intenzione recuperare tali energie convogliandole in altri progetti futuri”.

A scendere nel merito della proposta Piero Martingano che con la sua associazione Morgan&partners si è aggiudicato la programmazione: “Devo dire che le linee guida del Bando hanno aiutato a creare l’ossatura di un progetto articolato e ambizioso. La finalità è quella di celebrare le festività secondo le tradizioni della nostra città ma anche con una visione più ampia, cogliendo gli spunti delle ultime tendenze in materia di intrattenimento,  cercando di indirizzare gli eventi ad un target misto. Ci sono alcune attività che sono dedicate ai bambini, altre dedicate ai giovani e poi ci sono alcune attività che affascinano a tutte le età come i cortei in costume e lo spettacolo tradizionale dei burattini oltre al gradito  ritorno del festeggiamento corale in piazza per la notte di Capodanno, insomma ce n’è per tutti i gusti”.

Marco De Rosa/ecampania

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale