Sud - cronaca

Castellammare di Stabia, concessi domiciliari ad un narcos: i dettagli

Castellammare di Stabia, concessi domiciliari ad un narcos: i dettagli

Castellammare di Stabia, il narcos G. Vuolo, 37 anni, stabiese, fermato a  Rosarno, in provincia di Reggio Calabria, nel dicembre del 2017, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, dopo 3 mesi di carcere. Nel 2017 l’uomo era stato bloccato dalle sirene dei carabinieri nel cuore della piana di Gioia Tauro, nel cuore della ‘ndrangheta calabrese. Il 37enne viaggiava in direzione Napoli e nella sua auto trasportava circa 10 chili di marijuana pronta per essere trasformata in dosi. L’uomo sembrerebbe essere ritenuto vicino al clan D’Alessandro.

Dopo 100 giorni dal blitz in cui è stato arrestato e dopo oltre 3 mesi di carcere, i giudici hanno deciso di accogliere la richiesta dell’avvocato, concedendo al pluripregiudicato stabiese la misura cautelare dei domiciliari. Vuolo, nella giornata di ieri, è stato di conseguenza accompagnato in un’abitazione a Pimonte.

L’accusa nei confronti di Vuolo è stata ridimensionata a causa del fatto che la difesa, ha puntato sulla quantità di principio attivo venuta fuori dalle analisi sulla droga: in tutto 1,5 chili. Abbastanza da poter far scattare la condanna a 3 anni, in primo grado, con la successiva scarcerazione.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania