Sud - cronaca

Castellammare – la triste fine di Via Carducci

Via Carducci

Castellammare – Via Carducci, zona centrale, traversa di Via Marconi nonché zona di scuole: la scuola d’infanzia Carducci, la scuola elementare Basilio Cecchi e nelle immediate vicinanze il liceo classico Plinio Seniore e la scuola media Stabiae.

Una piccola arteria di grande importanza per la città, che però è costantemente vittima dell’inciviltà dei cittadini.
Ancora una volta Via Carducci si ritrova d’improvviso colma di enormi cumuli di spazzatura che si mescolano alle automobili parcheggiate ed ai portoni dei palazzi. C’è di tutto: da mobili ormai rovinati, televisori e pc, fino ad arrivare a buste colme di “sorprese”.

Ciò che fa più rabbia, oltre all’inciviltà degli “stabiesi” autori di questo scempio, e che l’Amministrazione Comunale attenda che la situazione diventi insostenibile prima di intervenire. Quanto ancora i cittadini dovranno aspettare per vedere questi oggetti rimossi? Lo spazio sottratto ai parcheggi è il problema meno grave; sono le condizioni igienico sanitarie ed il degrado in cui versa il quartiere a preoccupare sempre di più.

Problemi come quello appena sottolineato, a Castellammare sono all’ordine del giorno e, con tutto il rispetto per chiunque, sono decisamente più urgenti ed importanti dei dibattiti sulle voci notturne di Fratiell e Surell, unico fenomeno che ormai sembra davvero interessare ai cittadini stabiesi.

L’unica cosa che conta, e su cui dovrebbero accendersi le luci, è che un’altra zona di Castellammare è vittima dell’inciviltà dei propri cittadini e dell’indifferenza del Comune.

Raffaele Izzo

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale