Quantcast

Sud - cronaca

Castellammare, la Dea Flora degli scavi di Stabiae diventerà una scultura

La Dea Flora diventerà una scultura in bronzo

Castellammare, un artista stabiese ha pensato di raffigurare la Dea Flora degli scavi di Stabiae, in una scultura in bronzo. L’affresco fu rinvenuto durante gli scavi archeologici dell’antica città di Stabiae, oggi è conservato al museo archeologico nazionale di Napoli. La scultura nasce da un’idea di Maurizio Zurolo è sarà presentata oggi,  21 marzo alle 18,30 presso la sala conferenze della Banca Stabiese  a Castellammare, dove l’artista Umberto Cesino mostrerà a tutti la sua opera.

Così ha commentato Zurolo:

“Si tratta dell’opera più importante e famosa ritrovata nella nostra città  ed è la prima volta che viene rappresentata in una scultura a tutto tondo.  Dopo 1940 anni si materializza nelle forme immaginate dall’artista che l’ha modellata ispirandosi al famoso dipinto, dandogli una forma concreta che rappresentasse l’identità del sito archeologico di Stabiae nel mondo”. (Il Mattino)

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania