Quantcast

tribunale Torre Annunziata castellammare di stabia torre del greco
Sud - cronaca

Castellammare, sei condanne per gli autori del raid contro pregiudicato di Scanzano

Emesse dai giudici di Torre Annunziata le condanne per per gli autori del raid contro pregiudicato di Scanzano, avvenuto a Castellammare di Stabia nel 2016

Era nel mese di dicembre 2016 quando il 17enne G.F. di Castellammare di Stabia gambizzò G.C. 19enne di Scanzano sul lungomare davanti a un bar di corso Garibaldi. A causare la sparatoria fu una lite scoppiata tra i due in cui il minorenne ebbe la peggio subendo una ferita alla testa. Così i membri della famiglia Fontana, meglio conosciuti come i “Fasano” del rione Acqua della Madonna, incoraggiarono il 17enne a vendicarsi. G.F. raggiunse G.C. davanti a un bar, estrasse l’arma dalla cintola dei pantaloni e la puntò in faccia a al 19ene. Ma dopo un momento di esitazione ed in seguito alla successiva esortazione dello zio, decise di abbassare la mira e sparò alle gambe.

Le telecamere presenti in zona immortalarono l’intera vicenda, permettendo così agli agenti del Commissariato di Castellammare di Stabia di indentificare gli autori della spedizione punitiva.

A distanza di un anno e mezzo arrivano dunque condanne esemplari per gli autori del rito d’iniziazione al rampollo di famiglia. I giudici del tribunale di Torre Annunziata hanno condannato in primo grado G.P, Catello e F.F. a 5 anni e 4 mesi di reclusione. Per A.F la condanna è a 4 anni e 8 mesi, mentre per C.F è a 4 anni e per V.L. a 3 anni.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania