Quantcast

Sud - cronaca

Castellammare, Cimmino:”Codardi che colpiscono chi non sa difendersi, indagheremo sull’accaduto”

La nuova moda che gira fra i giovani annoiati e privi di raziocino è quello che viene definito Knockout game

Castellammare di Stabia – Dopo i tragici eventi successi nella giornata di ieri che hanno portato ben sette anziani a richiedere le cure mediche a causa di incivili e insensate aggressioni.

La nuova moda che gira fra i giovani annoiati e privi di raziocino è quello che viene definito Knockout game. L’atroce “gioco” non ha regole se non quella di colpire in faccia con pugni qualsiasi persona capiti a tiro.

Il sindaco stabiese, Gaetano Cimmino, definisce codardi chi nelle ultime ore ha seminato il terrore a Castellammare.

In corso sono le indagini in programma vi è un tavolo di sicurezza con la Prefettura di Napoli per arginare questo fenomeno che sta dilagando anche in Italia.

Di seguito le parole del sindaco:

“Una moda criminale messa in atto da codardi ha imperversato nelle ultime ore a Castellammare. Codardi che colpiscono persone che non hanno la possibilità di difendersi. Stiamo monitorando questo fenomeno, in stretto contatto con tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio. Sono in corso indagini che porteranno a capire se parliamo di un fenomeno localizzato oppure se si tratta di una ‘moda’ pericolosissima.

Contatterò la Prefettura di Napoli nelle prossime ore per convocare un tavolo per la sicurezza. Si tratta di episodi preoccupanti e non sappiamo ancora se messa in atto o meno da adolescenti e giovanissimi. Bisogna perciò intervenire anche con le scuole, le parrocchie, le politiche sociali. Manteniamo alta l’attenzione ed invitiamo i cittadini a denunciare, sempre e comunque”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania