Quantcast

Sud - cronaca

Castellammare, 15enne latitante: ritrovato ed arrestato, i dettagli

Castellammare, 15enne latitante: ritrovato ed arrestato, i dettagli

Castellammare, di Stabia, è stato ritrovato il 15enne accusato di tentata estorsione, lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia. Il ragazzo era incensurato, fino al 15 giugno, giorno in cui voleva 200 euro dalla sua famiglia, in particolar modo dalla nonna, la quale era stata minacciata, e malmenata con calci e pugni, provocandole un trauma cranico.

Dopo la vicenda il ragazzo si era dato alla fuga ed era stato bloccato poco lontano da casa dai carabinieri che lo avevano arrestato. Dopodichè era stato trasferito presso il centro di prima accoglienza per minori di Napoli e poi in una comunità, dove però ha resistito molto poco, nemmeno una settimana.

Evaso dal centro,  i carabinieri avevano segnalato il tutto all’a.g. che aveva emesso un’ordinanza di aggravamento per disporre il collocamento del ragazzo nel più restrittivo istituto di nisida. Ma il minore era irreperibile e dopo pochi giorni era stato dichiarato latitante con decreto emesso dal tribunale per i minorenni di Napoli.

Il ragazzino è stato trovato ieri, nei pressi della sua abitazione,  mentre camminava a testa bassa non lontano da casa sua: indossava un giubbino nero in cui i militari hanno rinvenuto 23 grammi di marijuana per il cui possesso è stato denunciato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio.

Una volta riconosciuto e dopo le formalità, i carabinieri lo hanno accompagnato nell’istituto di pena minorile di Nisida.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania