Quantcast

Sud - cronaca

Campania, torna ‘Bloody Money’: “Ecco come sversiamo nei Regi Laghi”

L’ex boss era pronto a smaltire quasi 126 mila di inchiostro provenienti dal nord

‘Bloody Money’, inchiesta giornalistica di Fanpage.it su rifiuti, affari e politica, torna in Campania dopo essere stata al Nord. “l’agente provocatore”, l’ex boss Nunzio Perrella, per conto del quotidiano online finge di avere tra le mani un grosso affare riguardante lo smaltimento di 12-13 camion carichi di inchiostro (quasi 126mila litri) provenienti dal Nord. Perrella propone l’affare a un suo vecchio amico, per 100mila euro: metà dovrebbero andare a chi si occuperà dello smaltimento illegale; la restante parte invece sarà egualmente suddivisa tra Perrella e l’amico.

Accompagnati da un finto imprenditore del Nord (interpretato dal direttore di Fanpage.it, Francesco Piccinini) interessato allo smaltimento, Perrella e l’amico vanno anche a fare un sopralluogo nella zona dove l’inchiostro dovrà essere sversato, nella zona di Brusciano, lo scorso 10 gennaio. Nella zona sarebbero già avvenute simili operazioni: il soggetto contattato si sarebbe occupato di interrare anche un camion colmo di chissà quale tipologia di scarti. La vasca individuata può accogliere fino a 150mila litri di liquido ed è collegata con i Regi Lagni, gli storici canali della regione che sfociano nel mare e che negli anni sono diventati il mezzo per gli sversamenti illeciti dei rifiuti. A mostrare il modus operandi è un personaggio legato alla criminalità organizzata che si presenta come “il vero immortale”, definizione – mutuata dalla fiction Gomorra La Serie – che gli è stata affibbiata dopo essere sopravvissuto a ben quattro agguati. Per l’operazione viene anche previsto che le telecamere di videosorveglianza vengano staccate.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania