Quantcast

Banner Gori
Sud - cronaca

Campania, rischio botti illegali, l’appello dei Verdi: “Puntiamo all’obiettivo ‘zero feriti’, servono ordinanze”

Campania, rischio botti illegali, l’appello dei Verdi: “Puntiamo all’obiettivo ‘zero feriti’, servono ordinanze”

I Comuni della Regione Campania si preparano ai festeggiamenti per il Capodanno 2019. Quest’anno si cercherà di non arrivare impreparati, almeno per quanto riguarda la prevenzione. Ma nonostante le tante ordinanze emanate dai sindaci, senza la collaborazione dei cittadini è praticamente impossibile frenare gli eccessi che ogni anno causano decine e decine di feriti. “Ho chiesto a tutti i sindaci della Campania di adottare ordinanze che facciano divieto di sparare fuochi illegali nella notte di Capodanno. Si tratta di una misura importante per tutelare l’incolumità dei cittadini e dei nostri amici a quattro zampe. In molti comuni sarà possibile assistere ai fuochi pirotecnici organizzati dalle amministrazioni locali, oppure sarà possibile brindare festeggiando con i fuochi legali, colorati, divertenti e, soprattutto sicuri. Davvero non c’è necessità di rischiare la vita o di rimanere invalidi per il folle gesto di sparare un petardo illegale”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha indirizzato una nota in tal senso a tutti i primi cittadini della Campania.
Sempre più comuni hanno scelto negli ultimi anni di aderire al nostro appello – ha proseguito Borrelli – e abbiamo assistito alla progressiva riduzione del numero di tragedie di fine anno che si consumavano in Campania. Dobbiamo proseguire sulla strada di un Capodanno di divertimento senza sparare botti, puntando all’obiettivo ‘feriti zero’. Il consigliere comunale del Sole che Ride di Napoli, Marco Gaudini, ha chiesto al Sindaco de Magistris di adottare nel più breve tempo possibile un’ordinanza per vietare i fuochi d’artificio per salvare le migliaia di animali che subiscono trami gravissimi tra cui anche la morte. Da non sottovalutare l’effetto negativo per la salute che comporta anche un sensibile innalzamento dei livelli di polveri sottili nell’area. È stato stimato che nella notte di capodanno i livelli degli inquinanti nell’aria tra cui la diossina si impennano drammaticamente mettendo a repentaglio anche la salute di tutti i cittadini. Occorre infine prevenire l’innesco degli incendi causati da fuochi pirotecnici che spesso sono stati causa di veri e propri incendi che hanno devastato abitazioni, aree verdi e soprattutto cumuli di rifiuti”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Video

Aiutaci a darti sempre di più