Quantcast

Sud - cronaca

Boscoreale, a processo i carabinieri ritenuti vicini al Boss: i dettagli

Boscoreale, a processo i carabinieri ritenuti vicini al Boss: i dettagli

Boscoreale, a processo i poliziotti accusati di essere stati al servizio di Francesco Casillo, detto ‘a vurzella, boss di Boscoreale. Come riportato dal giornale “InterNapoli”, in tutto i carabinieri sarebbero 3, che ieri sono andati a processo davanti al tribunale di Torre Annunziata.

Gli imputati sarebbero S. Acunzo (ex carabiniere), il colonnello P. Sario e il maresciallo G. Desiderio, e dovranno difendersi dall’accusa di aver fatto un vero e proprio accordo tra camorra e Stato e di aver consentito al boss di scappare più volte all’arresto. Infatti il rapporto tra i tre e il Boss della città era il seguente: i carabinieri facevano soffiate e davano informazioni riservate, e in cambio ricevevano soldi e regali.

Con loro, nel processo iniziato ieri, sono alla sbarra anche due personaggi ritenuti vicini al boss di Boscoreale: L. Izzo e O. Bafumi. Nel mese di luglio verranno ascoltati i primi testimoni, e sarà solo allora che si entrerà nella fase centrale e cruciale del processo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania