Quantcast
Banner Gori
Sequestro preventivo nei confronti di 16 albergatori di Forio D'Ischia, evasione
Cronaca Campania NAPOLI

Sequestro preventivo nei confronti di 16 albergatori di Forio – VIDEO

Sequestro preventivo nei confronti di 16 albergatori di Forio D’Ischia per truffa sulla tassa di soggiorno non versata per  € 760.379,00

Sequestro preventivo nei confronti di 16 albergatori di Forio D’Ischia

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Seconda Sezione della Procura della Repubblica, ha eseguito un decreto di sequestro preventivo per il reato di peculato per un ammontare di € 760.379,00 euro nei confronti di 16 albergatori di Forio d’Ischia.

La Tenenza di Ischia ha verificato irregolarità commesse nel mancato versamento dell’imposta di soggiorno, per gli anni 2018 e 2019, da parte delle strutture ricettive predette operanti nel Comune di Forio che non presentavano al Comune le dichiarazioni della “tassa di soggiorno” che invece riscuotevano e non versavano nelle casse comunali.

L’attività investigativa e l’analisi della documentazione acquisita ha consentito la ricostruzione, per ogni singola struttura, dell’importo esatto spettante alle casse comunali. Nelle due annualità di riferimento i mancati versamenti ammontano a ben 760.379,00 euro e i gestori degli alberghi sono stati denunciati per peculato dato che, con specifico riferimento all’obbligo di esigere e versare la tassa di soggiorno, rivestono la qualifica di incaricati di pubblico servizio.

NOTA finale: e questo sono alcuni imprenditori in Italia, purtroppo troppi.
Di sicuro ora questi saranno stati, e saranno, tra i primi a reclamare ristori di ogni genere lamentando perdite colossali a fronte delle quali, come scritto ieri in un nostro editoriale, sarebbe ora bene che chi di dovere, anche per questo, andasse a verificare le denuce dei redditi dei periodi precedenti di questi ma anche, quantomeno, di tutti gli altri  che dovessero avanzare richieste di ristoro macroscopiche.

Cristina Adriana Botis / Redazione Campania

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Cristina Adriana Botis

Cristina Adriana Botis

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più