Nord - terza pagina

Teatro Sociale (BS), L’ORA DI RICEVIMENTO con Fabrizio Bentivoglio (Diana Marcopulopulos)

Fabrizio Bentivoglio
L’ORA DI RICEVIMENTO Regia di Michele Placido con Fabrizio Bentivoglio.

Grande interpretazione di Fabrizio Bentivoglio nei panni di un Professore oramai alla fine della carriera in una scuola della periferia di Tolose. Dove tutto è permesso ,dove la scolaresca è composta da un’ etnia di razze diverse tra loro per culture, religione , usanze e valori . Nell’ora di ricevimento il Professor Ardeche , insegnante di francese, deve lottare senza soluzione contro un’integrazione impossibile .

Bentivoglio apre la scena descrivendo in modo dettagliato l’aula che per anni è stata la sua seconda casa , sempre la stessa tutti gli anni. Tratteggia umoristicamente con vari soprannomi i suoi allievi . Pacatamente cerca di mettere d’accordo tra loro i genitori per le preoccupazioni che si presentano per una gita scolastica, problemi legati al cibo per la loro cultura. Tranquillamente riesce a far capire ad un suo giovane collega di grande spirito idealistico che questa scuola purtroppo non è quella che lui immagina. Bravo il regista, Michele Placido, per aver trattato temi di grande attualità, bravo l’interprete e l’interpretazione di Bentivoglio.

La scenografia minimale di Marco Rossi si presenta al pubblico con una scrivania , alcune sedie, una lavagna su una parete e sullo sfondo una vetrata, al di là un grande albero che con il suo ciclo naturale biologico scandiva le varie stagioni . Belli i costumi di Andrea Cavalletto che sottolineano il paese di provenienza dei genitori degli alunni . Un’ora e quaranta senza intervallo che scorre rapidamente per la bravura dei protagonisti.

REPLICHE FINO AL 22 GENNAIO AL TEATRO SOCIALE.

Recensione di DIANA MARCOPULOPULOS

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale