Quantcast

Nord - terza pagina

Milano, alla Pinacoteca Caravaggio e Rembrandt dialogano

MILANO  – Alla Pinacoteca di Brera è stato presentato l’ottavo dialogo “Attorno alla Cena in Emmaus”, che accosta il celebre dipinto di Caravaggio a un piccolo capolavoro di Rembrandt, in un gioco di emozioni che si intrecciano.

I due maestri del Seicento in un’unica sala, uno accanto all’altro fino al 24 febbraio.

I due capolavori a confronto dialogano – secondo la definizione della storica dell’arte della Pinacoteca milanese Letizia Lodi – ed è la prima volta in Europa che ciò accade.

Il capolavoro del Nord è di un Rembrandt giovanissimo, che ha 23 anni e ci denota tutta l’innovazione di Rembrandt rispetto a questo tema iconografico. Caravaggio, rappresentante dell’Italia mediterranea, è un Caravaggio tardo, del 1606 con una pittura drammatica e totalmente differente da quella di Rembrandt. Le due opere così distanti sono legate dal tono scelto per rimettere in scena l’episodio evangelico: entrambi gli artisti hanno immaginato una taverna umile, luoghi nei quali il chiaroscuro caravaggesco e addirittura il controluce di Rembrandt lasciano all’umanità due rappresentazioni di Cristo quasi impossibili da dimenticare.

Il prestito del Rembrandt arriva dal Musée Jacquemart-Andrè di Parigi, dove per oltre quattro mesi era stata esposta proprio la Cena del Caravaggio ora tornata “a casa” e riallestita anche grazie al lavoro di Andrea Carini, responsabile del Laboratorio di restauro della Pinacoteca di Brera.

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania