Quantcast

Lions ed Alpini insieme per aiutare chi non vede
Eventi e Convegni Nord - terza pagina

Gussago (BS): Lions ed Alpini insieme per aiutare chi non vede (VIDEO)

Nella ridente cornice delle colline di Franciacorta di Gussago, in una splendida giornata di sole settembrino i Soci Lions coinvolgendo la locale Sezione Alpini, si sono riuniti festosamente, per stare insieme ma anche per bene operare, come costume delle loro due aggregazioni.
Una delle mission dei Lions è la lotta alla cecità, in tutti i suoi aspetti, da quelli medici di diagnosi e cura a quelli di assistenza ai singoli malati, che possono essere ipovedenti o non vedenti del tutto. Quelli che una volta si chiamavano ciechi.
E gli Alpini sono noti per la loro generosità disinteressata, fattiva ed operosa. Dove c’è bisogno di dare una mano, si può star pur certi che lì troverai gli Alpini che silenziosamente lavorano: sudano aiutano e non si atteggiano mai ad eroi.
Due aggregazioni come queste, sempre a servizio laddove ci sono bisogni umanitari, messe insieme possono fare grandi cose.
Ed una di queste è stata questa seconda edizione della Giornata della Solidarietà, con l’allestimento di un sontuoso “Spiedo della Solidarietà”, finalizzata a comprare un cane-guida addestrato per “ridare gli occhi ad un cieco”, per tutta la vita. Ovvio che non si tratta di un cane qualsiasi, ma di un cane addestrato appositamente presso il Centro di Addestramento per cani-guida di Limbiate, diretta emanazione dei Lions anche questa benemerita fondazione.
Al pranzo sociale hanno partecipato quasi 650 persone, che oltre alla quota sociale hanno contribuito generosamente con offerte liberali a raggiungere e superare il budget necessario per l’acquisto e l’addestramento del cane-guida. Sono stati raccolti più di 13 mila euro nella sola giornata di domenica tra prezzo del pasto, asta di quadri, lotteria e donazioni liberali spontanee.
Presenti immancabili il Sindaco di Gussago che ha plaudito all’iniziativa portando il saluto della civica Amministrazione ed il “don” che ha benedetto l’iniziativa filantropica, la tavola ed i presenti affidandoli alla protezione dell’Altissimo. Il Presidente del Lions Club bresciano “Loggia Lodoiga”, dott. Francesco Cecoro, ed il consiglio direttivo hanno espresso soddisfazione legittima per il risultato tangibile raggiunto dalla loro iniziativa. Nel mentre gli Alpini, da par loro, cuocevano un prelibatissimo e brescianissimo spiedo, i soci Lions erano occupatissimi ad organizzare e servire ai tavoli contemporaneamente.
Una palpabile emozione si è diffusa in sala quando tra gli applausi generali sono entrati tre ciechi guidati ognuno dal proprio fedelissimo cane, testimonial viventi del tema della Giornata loro dedicata.
Chi ha la vista non può comprendere il dramma e le difficoltà di chi non vede neanche la luce del giorno. I ciechi ci hanno detto che con il loro cane hanno riacquistato idealmente un po’ della loro vista ma soprattutto un po’ della loro sicurezza.
Poter dare un po’ di sollievo a chi soffre è un grande balsamo anche per chi vive situazioni personali di disagio e di frustrazione.
Lo ha dimostrato la manifestazione di solidarietà tra i presenti, in una gara di emulazione che esaltava e commuoveva nello stesso tempo.
Ma è stato edificante anche il vedere tanti Alpini, tanti soci Lions, tanti giovani lavorare a servire a tavola, con garbo e competenza. Ed alla fine del “rancio” continuare a lavorare per smontare tavoli, sedie, sistemare la sala pranzo e le cucine. Il tutto con compostezza e senza esibizionismi. Chapeau!
E da domani un nuovo cieco avrà una vita più ricca, perché si potrà muovere agevolmente ed in sicurezza sotto la guida-protezione del suo cane che Club Lions ed Alpini gli avranno regalato.

Carmelo Toscano

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania