Quantcast
Banner Gori
Etichette vincitrici di Italia in Rosa Packaging
Terza Pagina Lombardia

Italia in Rosa, La Basia di Puegnago vince il Trofeo Pompeo Molmenti 2017

Successo senza precedenti per l’edizione del decennale di Italia in Rosa: 8000 i visitatori che hanno preso parte alla kermesse nel parco del Castello di Moniga del Garda nel weekend dal 2 al 4 giugno. E questa settimana il Consorzio Valtènesi è in trasferta a Lecce per “Roséxpo”.

La Kermesse di Moniga del Garda è stata inaugurata venerdì 2 giugno con un pubblico da tutto esaurito la decima edizione di Italia in Rosa, il festival di Moniga del Garda dedicato al mondo dei rosé: circa 2600 le persone che hanno visitato la rassegna nel giorno di apertura, per un totale di circa 2500 bottiglie stappate.

Sabato mattina, 3 giugno, consueto momento di approfondimento del sabato con il convegno “Da moda a denominazione: come cambia il mercato dei rosé”. Fra gli ospiti Jean Marc Ducasse, buyer manager organizzatore del Pink Rosé Festival di Cannes, e Jlenia Gigante dell’associazione deGustoSalento.

Al termine del convegno si è svolta la tradizionale cerimonia di assegnazione del Trofeo Pompeo Molmenti, il riconoscimento riservato ai Chiaretti dell’ultima vendemmia (in questo caso il 2016).

Alla competizione hanno partecipato esclusivamente i 15 Chiaretti che la scorsa settimana sono stati incoronati con l’Eccellenza (punteggio pari ad almeno 85/100) al Concorso Enologico Nazionale per la Doc Valtènesi-Garda Classico della Fiera del Vino di Polpenazze.

La seconda selezione dei magnifici 15 ha visto trionfare l’azienda agricola La Basia di Puegnago con il Valtènesi Chiaretto Doc 2016 La Moglie Ubriaca: il riconoscimento è stato consegnato dal presidente di Italia in Rosa Luigi Alberti oltre che dal sindaco di Puegnago Adelio Zeni.

Assegnati anche i riconoscimenti della prima edizione di Italia in Rosa Packaging, il concorso per la miglior etichetta organizzato in collaborazione con San Faustino cui hanno partecipato 42 aziende: la vittoria in questo caso è andata all’agricola Bulgarini di Pozzolengo (Bs), seguita dalla veneta Tosian e dalla pugliese San Marzano.

Italia in Rosa si è conclusa ieri, domenica 4 giugno nel castello di Moniga, con la degustazione ai visitatori di oltre 200 rosé presentati da 141 cantine di tutta Italia.

Alla chiusura della Kermesse, il presidente di Italia in Rosa Luigi Alberti, ha dichiarato:

“E’ un risultato che va davvero al di là di ogni aspettativa. Lo straordinario trend di crescita che ha accompagnato la manifestazione fin dal primo anno ha ormai raggiunto livelli che impongono una riflessione per il futuro: per questo siamo già al lavoro sull’edizione 2018 con l’obbiettivo di qualificare ulteriormente la formula organizzativa, orientandola verso una proposta sempre più mirata all’approfondimento tecnico, alle degustazioni guidate, agli incontri con esperti del settore come emerso dalla richiesta del pubblico”.

Fra gli elementi di particolare rilievo emersi nel corso della tre giorni anche l’asse con la Puglia rappresentata a Moniga dall’associazione deGusto Salento: un’alleanza che questa settimana, dall’8 al 10 giugno, porterà i produttori della Valtènesi a Lecce per l’appuntamento di Roséxpo, nel quale il Consorzio sarà ospite con un gruppo di 15 aziende per presentare il Chiaretto con degustazioni a tutto campo ed una masterclass dedicata.

“Vogliamo fare rete, con i territori che come noi possono vantare una storicità nella produzione di rosé – ha detto il presidente del Consorzio Valènesi Alessandro Luzzago -. Ma queste sinergie non possono prescindere dalla consapevolezza che per noi la priorità è soprattutto quella di essere forti sul nostro territorio: per questo Italia in Rosa continuerà a giocare un ruolo centrale e strategico nella nostra politica promozionale”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più