Quantcast
Banner Gori
Marcello Coffrini, ex sindaco di Brescello, accanto alla statua di Peppone
Cronaca Lombardia

Il governo scioglie per mafia il Comune reggiano di Brescello

           Marcello Coffrini, ex sindaco di Brescello, accanto alla statua di Peppone
Brescello *, è il paese di Peppone e don Camillo. La Lega esulta per prima: “E’ la nostra battaglia per la legalità”

REGGIO EMILIA – Il Comune reggiano di Brescello, già commissiariato dopo le dimissioni del sindaco Marcello Coffrini per alcune sue frasi in difesa di affiliati alla ‘ndrangheta, è stato sciolto dal Consiglio dei ministri per ‘infiltrazioni mafiose’.

Arrivano le prime reazioni.

Per la Lega Nord in Regione Emilia-Romagna “lo scioglimento per mafia è una vittoria della Lega che da anni sta conducendo una battaglia per la legalità”. “Ora aria pulita a Brescello, siamo pronti a collaborare col commissario, come già fatto con la commissione prefettizia”, scrive l’attivista antimafia del Carroccio Catia Silva, consigliera comunale di Brescello.

Il governo scioglie per mafia il Comune reggiano di Brescello

vivicentro.it-nord-cronaca / larepubblica /Il governo scioglie per mafia il Comune reggiano di Brescello

  • * Brescello

    Comune italiano

    Brescello è un comune italiano di 5 623 abitanti della provincia di Reggio nell’Emilia, in Emilia-Romagna, nel pieno della bassa reggiana. È famoso per i film di don Camillo e Peppone ispirati ai racconti di Guareschi e girati appunto a Brescello.
    Area: 24 km²
    Altitudine: 24 m
    Meteo: 21 °C, vento E a 16 km/h, umidità 40%
    Regione: Emilia-Romagna
    Provincia: Provincia di Reggio nell’Emilia

    * Don Camillo
    Don Camillo è un personaggio letterario creato dallo scrittore e giornalista italiano Giovannino Guareschi, come protagonista (opposto all’antagonista amico-nemico Peppone) in una serie di racconti nei quali è il parroco di un piccolo paese in riva al Po (nelle riduzioni cinematografiche identificato poi con Brescello -e il vicino comune di Boretto- nel quale son girate diverse scene, sebbene don Camillo sia presentato dall’autore nella prima storia come “l’arciprete di Ponteratto”), un ambiente che Guareschi definisce Mondo Piccolo, idealmente paradigmatico della realtà rurale italiana del dopoguerra.

    Peppone
    Giuseppe Bottazzi, soprannominato Peppone, è il personaggio, perennemente in lotta con don Camillo, creato da Giovannino Guareschi per una serie di racconti ambientati nella Bassa padana nell’immediato dopoguerra.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più