Quantcast

Banner Gori
Carabinieri di Darfo Boario Terme arrestano 39enne evasa dai domiciliari
Cronaca Lombardia

39enne di Darfo Boario Terme evade per incontrare il fidanzato

Coinvolta dall’indagine “Lucignolo” per spaccio di droga una 39enne di Darfo Boario Terme che era stata condannata ai domiciliari sabato è evasa per incontrare il fidanzato.

39enne di Darfo Boario Terme evade per incontrare il fidanzato

Una 39enne residente a Darfo Boario Terme era finita al centro dell’indagine “Lucignolo” che a fine giugno aveva portato all’esecuzione di 23 misure cautelari da parte dei Carabinieri della Compagnia di Breno per i reati di detenzione e spaccio di droga.

Durante l’indagine era risultata essere collegata a due fratelli del posto, che spacciavano centinaia di dosi di cocaina a settimana, destinate ad acquirenti della media e bassa valle.

Il suo ruolo era quello di effettuare le consegne di droga a domicilio.

Il Gip del Tribunale di Brescia aveva applicato nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Durante il fine settimana la sua voglia di uscire di casa è stata più forte degli obblighi imposti e per questo motivo sabato sera la donna ha preso la sua auto e si è allontanata per incontrare il proprio compagno straniero, residente a Costa Volpino.

Quando i Carabinieri sono andati a casa sua per verificarne la presenza, hanno bussato più volte al campanello, senza ottenere risposta.

Hanno verificato che il garage era aperto e dall’interno mancava la sua autovettura.
A distanza di un paio di ore la ragazza ha fatto rientro a casa e ad attenderla ha trovato i Carabinieri di Darfo che l’hanno arrestata per evasione.

Il giudice ha convalidato il suo arresto, l’ha ricollocata ai domiciliari, aggravando la misura restrittiva e vietandole di avere incontri con altre persone anche all’interno della sua abitazione.

Cristina Adriana Botis

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Cristina Adriana Botis

Cristina Adriana Botis

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più