Quantcast

Lala Kamara, 26enne bresciana, uccisa a Manchester
Attualità Nord - cronaca

26enne bresciana uccisa a Manchester. Arrestati due ragazzi

Una 26enne, originaria di Brescia, che viveva in Inghilterra da tre anni dove lavorava come infermiera, è stata trovata morta in casa a Manchester. La polizia inglese ha fermato due giovani accusati del delitto

La vittima – come riporta il Giornale di Brescia – è Lala Kamara, di origini senegalesi ma cresciuta in provincia di Brescia, dove ancora vive la sua famiglia, e residente a Calcinato.

Si era trasferita nella città inglese tre anni fa per lavorare come infermiera e proprio ieri avrebbe dovuto iniziare un nuovo lavoro.

L’Independent, quotidiano britannico, riporta che la polizia inglese, dopo le prime indagini, ha già arrestato, per sospetto omicidio, due giovani, di 21 e 25 anni accusati del delitto, avvenuto sabato nella casa dove viveva la giovane.

I due, sempre secondo l’Independent, sono stati bloccati nell’appartamento a Denton dopo che i medici dell’ambulanza hanno allertato le forze dell’ordine, alle 22.35.

Non sono ancora chiare le circostanze della morte, ieri è stata effettuata l’autopsia per chiarirle.

L’ispettore Dan Clegg della Major Incident Team di GMP ha dichiarato:

“Prima di tutto i miei pensieri sono con la famiglia e gli amici della donna in questo momento devastante. Non lasceremo nulla di intentato per dare loro le risposte che meritano.

Dobbiamo ancora conoscere la causa della morte della donna, ma le circostanze in cui è stata trovata ci hanno portato a credere che la sua morte sia sfortunatamente sospetta.

Chiediamo a chiunque sappia qualcosa sulla sua morte di mettersi in contatto il prima possibile, qualsiasi informazione, non importa quanto piccola possa essere vitale per la nostra indagine”.

A chiunque abbia qualche informazione è richiesto di contattare la polizia allo 0161 856 5887 oppure chiamare il numero 101 di riferimento 2262 del 9 marzo 2019 o chiamare l’organizzazione indipendente Crimestoppers anonimamente al numero 0800 555 111.

Il padre della 26enne è già partito per l’ Inghilterra: “Solo oggi saprò di più sul delitto” ha detto prima di imbarcarsi sul volo.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania