Quantcast
Banner Gori
Sul rimpasto il Presidente della Regione incontrerà il Presidente dell’ARS
SICILIA

Rimpasto in Giunta, prepensionamenti e un complessivo di 1946 assunzioni alla Regione Siciliana

Sul rimpasto il Presidente della Regione incontrerà il Presidente dell’ARS. Pensionamenti e conseguenti assunzioni di 146 funzionari.

Il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, incontrerà il Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gianfranco Miccichè, per discutere il rimpasto nella Giunta regionale.

Come si apprende, già questa settimana, a Palazzo d’Orléans sede della Presidenza della Regione Siciliana, Musumeci aveva ricevuto il Presidente dell’ARS Micciché (“divinità dalla macchina” di Forza Italia nell’isola) accompagnato da Riccardo Savona  deputato regionale di Forza Italia (del quale ci siamo occupati anche in nostri articoli “15 Marzo 2019 Sequestrati beni per 800 mila euro a deputato regionale siciliano per frode sui corsi di formazione”).

Pare che Musumeci non veda bene la rosa di nomi proposti facenti parte dei gruppi Forza Italia ed ex Mpa che costituirebbe un potente asse politico: Gianfranco Miccichè-Raffaele Lombardo (ex presidente della Regione Siciliana e del quale ci siamo occupati in precedenti articoli “11 Dicembre 2019 I clan cercavano i voti per l’ex presidente della Regione Siciliana”.

Sembra che il Presidente della Regione Musumeci sia comunque per decidere e subito altrimenti non se ne farebbe nulla.

Intanto sono in corso pensionamenti di burocrati alla Regione Siciliana e di conseguenza si sta procedendo all’assunzione di 146 funzionari nei prossimi dodici mesi.

In 40 sono previsti dai concorsi 2020, altri 96 per lo scorrimento della graduatoria e gli ultimi 12 per il nuovo bando. Ma la nuova mappa dei fabbisogni approvata dalla Giunta regionale nei giorni scorsi – come riportato oggi sul Giornale di Sicilia – indica che sarebbero disponibili almeno 1.946 posti. Tanti saranno quelli rimasti liberi alla data del 31 dicembre prossimo, quando si chiuderanno i prepensionamenti.

I bandi sarebbero due per più di 1000 posti riservati all’assunzione di diplomati e laureati, con una proporzione di quasi il cinquanta per cento che andranno ad assicurare l’inserimento, nell’organico della Regione Sicilia, di 1340 persone, molte della quali saranno destinati ai centri per l’impiego.

A gestire le procedure di concorso dovrebbe essere la Commissione Ripam, un organismo interministeriale che coordina i concorsi nella Pubblica Amministrazione e li attua attraverso la Piattaforma Formez.

Adduso Sebastiano

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più