Quantcast
Banner Gori
quartiere San Lorenzo a Palermo durante una lite
Cronaca Sicilia

San Lorenzo (PA) Tenta di ucciderlo con tre fendenti. Arrestato

Tentato omicidio nel quartiere San Lorenzo a Palermo durante una lite in cui uno dei due ha accoltellato l’altro bucandogli anche un polmone.

I Carabinieri della Compagnia San Lorenzo di Palermo, hanno tratto in arresto con l’accusa di tentato omicidio, Maurizio Ruggieri, 28enne palermitano disoccupato, già noto alle forze dell’ordine.

Nel pomeriggio di giorno 13 giugno 2020 in via Evangelista Di Blasi, al culmine di una lite scoppiata per futili motivi, il Ruggieri ha ferito con tre fendenti inferti con un coltello lungo oltre 30 cm, Soufiane Saghir, 23 anni palermitano disoccupato di genitori marocchini.

I militari, giunti immediatamente sulla scena del crimine, hanno ricostruito quanto accaduto in quei momenti concitati e hanno recuperato, con il contributo dei Vigili del fuoco, l’arma del delitto nonché gli indumenti usati dall’aggressore che questi aveva cercato di occultare tra la vegetazione di un’area vicina.

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale Lorusso – Pagliarelli in attesa dell’udienza di convalida. Sono in corso le indagini biologiche da parte dei Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo di Palermo.

Il Ruggieri era già noto alle Forze dell’Ordine poiché coinvolto nell’operazione “spaccaossa” le bande specializzate nelle truffe alle assicurazioni protagoniste di una lunga galleria di orrori, di cui ci eravamo occupati in precedenza “15 Aprile 2019 Fratturavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, arresti a Palermo”, “19 Novembre 2019 Operazione antimafia Polizia di Stato contro mandamento di Brancaccio”.

Il quartiere di San Lorenzo a Palermo è anche il nome della borgata che si trova al centro dell’omonimo UPL. La zona, facente parte della Piana dei Colli, inizia ad essere popolata intorno al XVIII secolo, quando vengono costruite numerose ville di villeggiatura per le famiglie nobiliari siciliani, la zona infatti risultava fresca grazie alla presenza di numerose aree coltivate ad agrumi e parchi naturali. Tra le ville più importanti presenti nella zona troviamo la Villa Niscemi, attuale residenza del sindaco di Palermo, la villa venne edificata nel Settecento dalla famiglia Valguarnera di Niscemi. Sempre nello stesso secolo venne creato il Parco della Favorita da parte del re Ferdinando III di Borbone, parte del parco, quella dove è stata edificata la Palazzina Cinese, ricade infatti nell’area della borgata di San Lorenzo. Attualmente l’area è composta da edifici del primo novecento a bassa densità abitativa alternati a grossi condomini.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Sebastiano Adduso

Sebastiano Adduso

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più