Quantcast

Banner Gori
Firmata ordinanza dal Presidente della Regione Siciliana
Cronaca Sicilia

Firmata ordinanza per la Sicilia. Si rimuovono alcuni divieti della quarantena

Firmata ordinanza dal Presidente della Regione Siciliana che rimuove alcuni divieti posti per l’epidemia Covid-19. I casi di oggi nell’Isola.

Il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha firmato una nuova ordinanza (in basso riportata) che entrerà in vigore dalla mezzanotte di oggi fino al 3 maggio.

Questa ordinanza l’aveva già annunciata ieri il Presidente della Regione Siciliana, in una intervista a Skytg24, dichiarando <<Questo è il momento più difficile, bisogna conciliare l’esigenza di riaprire gradualmente e dare un segnale fiducia al popolo siciliano, dall’altra parte avere la prudenza di non vanificare quanto fatto. I nostri numeri confermano la bontà della linea del rigore che abbiamo mantenuto, ma adesso non dobbiamo fare passare il messaggio tutti in libertà. Io adotterò nelle prossime ore un’ordinanza che consente di allentare le maglie, abbiamo concordato con il governo nazionale che dal 3 maggio si possono pensare alcune soluzioni ma adesso non dobbiamo fare passare il messaggio ‘tutti liberi>>.

Il Presidente aveva anche evidenziato la necessità di ripartire con la stagione turistica, che ogni anno contribuisce in maniera determinante al PIL della Sicilia “Partiremo con una stagione turistica in ritardo, a luglio. Nei prossimi giorni autorizzeremo gli stabilimenti a cominciare a lavorare”.

La Regione Sicilia dunque riparte prima di altre, confortata anche dalla costante discesa della percentuale di contagio e dalla mancata saturazione dei posti in terapia intensiva.

In sintesi le novità dell’ordinanza:

Si può fare jogging vicino casa. I disabili possono fare una breve passeggiata accompagnati sempre vicino l’abitazione.

Gli spostamenti con l’animale di affezione, per le sue esigenze fisiologiche, sono consentiti solamente in prossimità dell’abitazione.

Ritornano le consegne a domicilio dei generi alimentari la domenica e nei festivi.

Si potrà curare l’orto e fare la manutenzione delle campagne soprattutto per attivare misure contro gli incendi.

I titolari degli stabilimenti balneari possono cominciare a preparare la stagione estiva sistemando le cabine e pulendo gli arenili.

Nei Comuni di Agira, Salemi, Troina e Villafrati resta in vigore la “zona rossa”, ma sarà consentito il transito in entrata e per garantire le attività necessarie alla cura e all’allevamento degli animali, nonché per le attività, imprenditoriali e non, in quanto connesse al ciclo biologico delle piante, anche per il sostentamento familiare.

I lavoratori pendolari che attraversano lo Stretto di Messina dovranno compilare un modulo (allegato all’ordinanza) e trasmetterlo al dipartimento regionale della Protezione civile per avere il “visto” di autorizzazione. Esso dovrà essere esibito all’atto dell’imbarco al personale addetto al controllo per rendere più agevole il transito dei pendolari. I relativi controlli saranno previsti dalla prima corsa del 22 aprile. Restano in vigore le disposizioni relative al controllo sanitario agli approdi della Rada San Francesco, della Stazione Marittima e di Tremestieri.

Queste sostanzialmente le misure meno restrittive stabilite nella nuova ordinanza del Presidente della Regione siciliana, nell’ambito del contrasto al coronavirus.

Rimane invariata l’ordinanza che blinda l’accesso alla Sicilia “Per ora è bene che si vada avanti così -ha detto il Presidente Musumeci – Ci sarà una corsa in più per attraversare lo Stretto di Messina” che passeranno da 4 a 5.

Intanto questo pomeriggio sono stati comunicati i casi di positività da Coronavirus Sar-Cov-2 aggiornati alle 17.00 di oggi 18 aprile 2020 in Sicilia, come segnalati dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale. Stabile complessivamente la situazione.

Ci sono 47 tamponi positivi su 2.543 test effettuati nelle ultime 24 ore, pari dunque l’1,85%, percentuale poco più alta di quella di ieri (1,66%) con 46 tamponi positivi su 2.767.

Gli attuali positivi nell’Isola salgono a 2.171, dunque 32 in più rispetto a ieri (2.139): di 568 pazienti (+1) sono ricoverati – di cui 42 in terapia intensiva (-4) – mentre 1.603 (+31) sono in isolamento domiciliare. Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 47.715 (+2.543 rispetto a ieri). di questi sono risultati positivi 2.672 (+47), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 2.171 persone (+32), 305 sono guarite (+9) e 196 decedute (+6).

La divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 129 (0 ricoverati, 2 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta, 113 (14, 15, 10); Catania, 612 (107, 78, 68); Enna, 311 (171, 29, 25); Messina, 389 (128, 52, 40); Palermo, 342 (74, 45, 25); Ragusa, 58 (4, 6, 5); Siracusa, 105 (63, 60, 17); Trapani, 112 (7, 18, 5).

Sebastiano Adduso

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Sebastiano Adduso

Sebastiano Adduso

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più