Quantcast
Banner Gori
Ieri sabato è stato demolito l’ammalorato cavalcavia n°3
Cronaca Sicilia

Demolito il primo dei due cavalcavia, il n.3, della A20 Palermo-Messina

Ieri è stato demolito l’ammalorato cavalcavia n°3, il sovrappasso nel comune di Spadafora. Attenzione, domani si continua con il n.4.

Eliminati gli elementi di interferenza e messo in sicurezza il traffico autostradale, sull’autostrada A20 Messina-Palermo* oggi si è proceduto alla demolizione del cavalcavia n°3, il sovrappasso del comune di Spadafora che collega la frazione di San Martino. Un intervento che si è reso necessario a seguito dello stato di irrimediabile ammaloramento delle strutture, accertato da Autostrade Siciliane.

La demolizione di infrastrutture è una operazione complessa in funzione delle tecniche di intervento da adottare, per i mezzi d’opera necessari ad eseguire i lavori in sicurezza e i tempi stretti utili a limitare l’impatto sulla viabilità.

E ieri, sabato 29 novembre 2020, in anticipo di tre giorni su quanto preventivamente programmato e concordato con i referenti istituzionali e le forze economiche e produttive del territorio, i tecnici di Autostrade Siciliane alle 8:00 hanno avviato le operazioni di “svaratura”.

Dopo aver opportunamente tagliato in cinque parti di 30 metri il cavalcavia e predisposto i by-pass funzionali a garantire la continuità dei sottoservizi per abitazioni e imprese (flussi fognari e di rete che ricadevano sulla struttura), un’autogrù di 400 tonnellate (giunta via mare da Termini Imerese) ha sollevato e rimosso le cinque travi, del peso di circa 100 tonnellate ciascuna.

Gli inerti, dopo essere state ridotti in tronconi da 10 metri, saranno domani trasportati con degli autoarticolati presso un’idonea discarica per essere distrutti, differenziati tra metalli e calcinacci e poi smaltiti.

Saranno adesso i calcoli e le indagini avviate sul posto a definire le modalità e i tempi più brevi per la ricostituzione di un nuovo sovrappasso.

Nel frattempo, predisposte già tutte le attività propedeutiche del caso, nella notte tra lunedì e martedì si procederà anche alla demolizione del successivo cavalcavia n° 4, che dista a pochi chilometri di autostrada e interessa il comune di Venetico.

Pertanto la tratta autostradale Rometta-Milazzo rimarrà chiusa in entrambi i sensi di marcia con conseguente uscita obbligatoria a Rometta (per chi viaggia in direzione Palermo) e a Milazzo (per chi viaggia in direzione Messina), dalle ore 19:00 del 30 novembre alle ore 07:00 del primo dicembre.

* L’autostrada A20, lunga 183 km, gestita dal Consorzio per le Autostrade Siciliane, è un’autostrada soggetta al pagamento del pedaggio. L’A20, seppur chiamata Messina-Palermo, in realtà termina a Buonfornello (PA). È necessario percorrere altri 46 km dell’A19, gratuita, per raggiungere il capoluogo siciliano

 Adduso Sebastiano

(VIDEO IN ELABORAZIONE)

Ieri sabato è stato demolito l’ammalorato cavalcavia n°3

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più