Quantcast

Banner Gori
PUBBLICITA' ELETTORALE
www.francescosomma.it
ha ucciso la compagna
Cronaca Isole - cronaca

Spara alla compagna e alla figlia e poi si suicida

PUBBLICITA' ELETTORALEwww.francescosomma.it

Mussomeli, spara alla compagna e alla figlia di lei e si suicida. Mazara del Vallo, picchia per 3 giorni la moglie e la uccide.

Duplice omicidio e suicidio nella notte a Mussomeli (Cl). L’altro ieri a Mazara del Vallo (Tp), picchia per 3 giorni la moglie e la uccide.

Spara alla compagna e alla figlia e poi si suicida. È accaduto nella notte a Mussomeli, in provincia di Caltanissetta. Un uomo di 33 anni, Michele Noto, ha ucciso la compagna di 42 anni, Rosalia Mifsud e la figlia di lei, Monica Diliberto, di 27. All’origine della tragedia, secondo le prime informazioni, un amore pare non ricambiato. L’uomo, dopo la mezzanotte, avrebbe sfondato la porta dove abitavano le due donne, in via Santa Maria Annunziata, e dopo l’irruzione avrebbe aperto il fuoco prima verso la 42enne, poi nei confronti della figlia di quest’ultima. A quel punto avrebbe rivolto la rivoltella verso di sè, uccidendosi.

A scoprire i corpi il figlio della donna uccisa. Sul posto sono arrivati i Carabinieri, allertati dal figlio e fratello delle vittime. Quando gli uomini dell’Arma e il personale del 118 sono arrivati, tutti e tre erano già privi di vita. Sono in corso indagini per stabilire l’esatta dinamica della tragedia e verificare il movente della tragedia.

Due giorni addietro si è registrato un altro omicidio a Mazara del Vallo in provincia di Trapani, ove Vincenzo Frasillo, disoccupato di 53 anni, per tre giorni consecutivi ha massacrato di botte nella loro abitazione di via Calipso. fino a toglierle la vita, la moglie Rosalia Garofalo di 52 anni. L’uomo è stato immediatamente condotto in commissariato e per tutta la notte è stato sottoposto a interrogatorio, alla presenza del suo difensore, prima di essere trasferito in carcere a Trapani. Per tutta la notte i poliziotti, guidati dal Capo della Squadra Mobile di Trapani Fabrizio Mustaro, hanno cercato prove e riscontri su quanto avvenuto, trovando tracce di sangue in cucina, soggiorno e bagno.

Il sopralluogo della Polizia scientifica e l’ispezione del cadavere da parte del medico legale, avrebbero inoltre confermato che Frasillo avrebbe più volte picchiato selvaggiamente la donna negli ultimi giorni, senza prestarle alcuna assistenza o richiedere le necessarie cure mediche. Il Pm di Marsala, Marina Filangeri, ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima.

“Mi tradiva con tanti uomini. Io uscivo e loro, nascosti in campagna, entravano in casa. Ma l’ho picchiata solo lunedì”, ha dichiarato Frasillo ai poliziotti, confermando l’ipotesi iniziale avanzata dagli inquirenti, che vedeva nella gelosia dell’uomo il movente dell’efferato omicidio. Stando alle prime testimoniane raccolte dagli inquirenti, in passato la vittima aveva presentato alcune denunce per maltrattamenti, ma in almeno due occasioni le aveva poi ritirate. Denunce che testimoniano una storia fatta di abusi e violenze, conclusasi ieri con un tragico epilogo. Sono stati i vicini di casa ad allertare la Polizia intorno alle 20:30 dopo aver udito delle urla provenire dall’abitazione dei due coniugi, sposati da trent’anni.

Adduso Sebastiano

Print Friendly, PDF & Email

PUBBLICITA’ ELETTORALE

www.francescosomma.it

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più