Quantcast

Isole - cronaca

Enna, Operazione “Cerberus”, arrestati boss e due imprenditori

La Polizia ha arrestato tre persone a Enna, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Caltanissetta.

Blitz antimafia in provincia di Enna, dove la polizia ha arrestato tre persone. Gli inquirenti ritengono di avere individuato il nuovo capo della famiglia mafiosa di Calascibetta. In arresto anche due imprenditori. L’inchiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Caltanissetta ha fatto luce sul monopolio delle forniture di calcestruzzo in provincia.

L’operazione odierna costituisce il proseguimento ideale dell’operazione “Goodfellas” (giugno 2017), diretta dalla Procura Distrettuale Antimafia di Caltanissetta e condotta sempre dalla Squadra Mobile di Enna e dal Commissariato di P.S. di Leonforte.

In particolare, nell’ambito di quest’ultima indagine gli organi inquirenti approfondivano tutti gli elementi indiziari che permettevano di individuare l’attuale rappresentante di una famiglia di “Cosa Nostra” dell’ennese, nonché alcuni imprenditori legati storicamente all’organizzazione mafiosa ennese operanti nel settore delle forniture di calcestruzzo.

Gli indagati sono stati arrestati all’alba in un’operazione di polizia giudiziaria che ha coinvolto decine di poliziotti della Questura di Enna, fra i quali, oltre agli investigatori della squadra mobile e del Commissariato di Leonforte, anche gli agenti delle volanti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e polizia scientifica.

Adduso Sebastiano

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania