Quantcast

Banner Gori
Auto incendiata (foto dal FB del giornalista Scariolo)
Cronaca Isole - cronaca

A giornalista di Siracusa incendiata l’auto nella notte

Intimidazione a un giornalista di Siracusa. Bruciata l’auto di Gaetano Scariolo, cronista di nera e giudiziaria collaboratore dell’Agi e Giornale di Sicilia.

Intimidazione a un giornalista di Siracusa. Bruciata l’auto di Gaetano Scariolo, cronista di nera e giudiziaria, collaboratore dell’Agi (Agenzia Giornalistica Italia) e del Giornale di Sicilia. La vettura era parcheggiata vicino all’abitazione e nella notte è stata data alle fiamme.

Per gli investigatori pochi dubbi sulla natura dolosa dell’episodio che per chi indaga sarebbe riconducibile alla sua attività giornalistica. Scariolo, 47 anni, segue da sempre i principali fatti di cronaca della città, soprattutto operazioni e processi di mafia.

“Un gesto vile e grave quello compiuto a Siracusa contro il giornalista Gaetano Scariolo, che ricorda a tutti quanto una informazione che non si piega faccia paura”. Lo dichiara il Presidente della Commissione Antimafia regionale Claudio Fava “La provincia di Siracusa è al centro di molte delicate inchieste su fatti di mafia e corruzione ed è indispensabile la massima attenzione nella tutela di chi quotidianamente racconta senza omissioni questi fatti”.

“Un gesto vigliacco che colpisce, evidentemente, un giornalista scomodo perché svolge con serietà e competenza il suo lavoro”. Questo il commento del sindaco, Francesco Italia, appena appresa la notizia dell’intimidazione al giornalista Gaetano Scariolo a cui la notte scorsa è stata incendiata l’auto.

“Piena e totale solidarietà a Gaetano Scariolo“. A dirlo è il deputato nazionale del M5S, Filippo Scerra, che interviene sul vile atto intimidatorio subìto dal cronista del Giornale di Sicilia “Quello del giornalismo, ancor di più quello d’inchiesta, è un valore primario che deve essere costantemente garantito ma soprattutto tutelato. Per questo oggi più di ogni altro giorno non posso non schierarmi al fianco di Scariolo che da anni con i suoi articoli mette in luce le zone d’ombra della nostra provincia. L’augurio è che le forze dell’ordine possano quanto prima risalire ai responsabili per consegnarli alla giustizia“.

“Esprimiamo la nostra piena solidarietà al giornalista Gaetano Scariolo, vittima, la scorsa notte, di un atto intimidatorio che ci fa comprendere quanto sia importante difendere la legalità“, commentano Stefano Zito e Paolo Ficara, rispettivamente deputato regionale e parlamentare nazionale del MoVimento 5 Stelle “Ci schieriamo al fianco di Gaetano Scariolo e di chi, come lui, combatte la criminalità. Siamo certi che i responsabili saranno assicurati molto presto alla giustizia. Siamo fiduciosi che le forze dell’ordine troveranno i colpevoli di questa aggressione contro le persone oneste e libere di svolgere con professionalità il proprio lavoro”, concludono Paolo Ficara e Stefano Zito M5S.

“Quanto accaduto stanotte al giornalista Gaetano Scariolo è inqualificabile, odioso e inaccettabile – afferma il deputato regionale all’Ars, Giovanni Cafeo del PD -. L’intimidazione alla stampa libera non è degna di un Paese civile, perché il livello e la maturità della democrazia si misura anche, se non soprattutto, dalla presenza di una stampa libera e indipendente. A Gaetano Scariolo va la mia personale solidarietà ma soprattutto l’invito ad andare avanti senza paura, perché le persone per bene di questa città sono certamente al suo fianco e accanto a tutti i giornalisti vittime di minacce e intimidazioni“.

“Un gesto vigliacco ed in stile mafioso che ci induce a riflettere a non abbassare la guardia contro la criminalità organizzata – dice il deputato regionale autonomista Daniela Ternullo – . Va tutta la mia solidarietà al giornalista siracusano, Gaetano Scariolo, cronista di nera e di giudiziaria del Giornale di Sicilia e dell’Agenzia Italia, vittima di un attentato con il fuoco, consumato da ignoti la scorsa notte. Un segnale malavitoso forte contro un professionista serio e scrupoloso che non ha mai cercato i riflettori della ribalta, raccontando con scrupolo e approfondimento delle fonti, le inchieste degli ultimi anni che hanno scosso l’intera provincia di Siracusa. Dico a Scariolo di non mollare e di continuare, così come ha sempre fatto nella sua attività professionale, perché ha il sostegno dei cittadini onesti. Auspico – conclude la deputata all’Ars – che le forze dell’ordine possano fare al più presto luce sull’attentato che ha distrutto l’auto del giornalista, assicurando alla Gustizia gli esecutori materiali ed eventuali mandanti”.

“Esprimo tutta la mia solidarietà e la mia vicinanza umana all’amico Gaetano Scariolo, vittima di un vile atto di intimidazione.” Lo dichiara Vincenzo Vinciullo, ex deputato regionale all’Ars in AN. “Conosco il valore, la capacità e le competenze di Gaetano, oltre che la sua forza d’animo, e so che non si lascerà intimidire da questo gesto vigliacco, ma che continuerà, con la consueta caparbietà e bravura a svolgere la propria attività che, come sempre, ha come obiettivo quello di informare, in maniera seria e responsabile, i cittadini di quello che accade nella nostra provincia e anche oltre. A Gaetano la mia stima il mio affetto e la mia vicinanza umana“.

“Ho appreso che Gaetano Scariolo ha subito un attentato relativo alla sua attività di giornalista” – dichiara il Dott. Fazio Francesco, candidato alle Europee per Sicilia e Sardegna per i Popolari per l’Italia – “La sua attenzione a rilevare la verità su fatti criminali dovrebbe indurre non solo a proclami ma a dure prese di posizione da parte della politica che possa attivare l’ autorità giudiziaria giurisdizionale a sistemi di protezione adeguati per proteggere l’ incolumità sua e di tutta la famiglia nel frattempo che vengano assicurati alla giustizia i colpevoli.. A lui – conclude Fazio – va tutta la mia solidarietà”

Da Vivicentro la solidarietà a Gaetano Scariolo collaboratore dell’Agi (Agenzia Giornalistica Italia) e del Giornale di Sicilia.

Adduso Sebastiano

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania