Quantcast

Banner Gori
CCFondi- Controlli anti covid normativa vigente - estate 2020
Cronaca Lazio

Fondi, chiuso locale pubblico per inosservanza della normativa “anti covid”

Controlli “anti covid”: nella notte tra il 27 e il 28 agosto, è stato chiuso un locale a Fondi per inosservanza della normativa contro il virus

Fondi, chiuso locale pubblico per inosservanza della normativa “anti covid”

di Maria D’Auria

Dall’inizio dell’estate sono stati effettuati molti controlli affinché venissero rispettate le normative “anti covid”. Nell’ultima settimana il numero dei contagi è tornato ad aumentare e così anche l’attività delle FFOO si è intensificata. Sono molti i “distratti”, i superficiali o i cosiddetti “negazionisti” che se ne vanno in giro per locali e negozi, dimenticando di proteggere se’ e gli altri con mascherine e distanziamento. La stessa “dimenticanza” colpisce spesso anche i proprietari o i gestori di locali ed altrettanto spesso c’è bisogno dell’intervento di carabinieri o polizia per ricordare, attraverso misure sansonatorie, che dispositivi di protezione e distanziamento sociale sono obbligatori e pertanto vanno adottati nel rispetto della normativa vigente.

In provincia di Latina, nella notte tra il 27 e il 28 agosto, è stato chiuso un locale per inosservanza della normativa “anti covid”. I Carabinieri di Fondi, durante l’attività di controllo -finalizzata alla prevenzione della diffusione del covid- all’interno di un esercizio pubblico, hanno rilevato diverse violazioni delle previste normative in materia epidemiologia da covid 19: il titolare somministrava bevande alcoliche e analcoliche senza utilizzare i previsti dispositivi di protezione individuale (nei locali chiusi vige l’obbligo della mascherina per chi è al bancone o alle casse), mentre gli avventori stazionavano al bancone senza rispettare le prescrizioni sul distanziamento sociale. I militari dell’Arma hanno contestato la predetta violazione al proprietario ed hanno contestualmente disposto la chiusura provvisoria per cinque giorni dell’attività che, tra l’altro, è anche risultata priva delle necessarie autorizzazioni.

Nello stesso giorno, a Minturno, i Carabinieri hanno denunciato un 19enne per essere evaso dagli arresti domiciliari. Il giovane era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, ma al momento del controllo da parte dei militari della locale stazione, non è stato trovato presso il proprio domicilio. Questo gli è valso una denuncia per il reato di evasione.

copyright-vivicentro

Redazione Lazio

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Maria D'Auria

Maria D'Auria

Giornalista campana di adozione romana. Laureata in giurisprudenza, impegnata nel sociale, appassionata di lettura, scrittura, fotografia. Collaboratrice della testata ViVicentro.it, referente per la Regione Lazio. Esperta di comunicazione, cronaca sportiva, inchieste, eventi.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più