Alvini
Alvini
Credit Perugia Calcio

Alvini: “Mai niente di scontato e tutto determinato dagli episodi”. Clotet: “Pensiamo al Perugia e dopo a Pepito Rossi”

Alvini in Conferenza Stampa pre Ferrara contro la Spal si dice convinto della ripresa della squadra dopo la sconfitta casalinga pur preannunciando nulla di scontato come sempre. Dovrà fare a meno di Carretta (si pensa per l’attaccante addirittura al mese di stop) e Dell’Orco

Alvini: “Venerdì non abbiamo lavorato, quando giochi così devi cercare di recuperare energie. Il primo allenamento vero a gruppo completo è stato oggi. Ma la squadra da questo punto di vista sta bene. Abbiamo cercato come sempre di migliorare le nostre caratteristiche. Su dieci partite ne abbiamo fatto nove. Ad oggi sono il primo a riconoscere che in casa c’è da migliorare il trand, ma siamo positivi. In cima ci sono le squadre accreditate alla vigilia. Arriveranno anche Monza e Parma. Non ci sono interventi immediati da fare, c’è solo da continuare a lavorare, senza dire di voler cambiare questo o quell’altro. Abbiamo perso giovedì contro una squadra forte ma ce la siamo giocata. Domani contro la Spal a obiettivi playoff. Non c’è Carretta non c’è Dell’Orco. Sono convinto che la squadra risponderà in campo. Dalle partite di B non mi aspetto niente: sono tutte su filo dell’equilibrio. Mai niente di scontato e tutto determinato dagli episodi. Chiedo al Perugia solo come sempre di fare la partita. Gestione ed aggressione. Come nell’identità data nelle dieci di campionato e nelle due di Coppa Italia”.   

Così invece mister Clotet, che avrà invece indisponibile Vivarini e Latte Lath:

“Avrà grande influenza la vittoria con l’Ascoli. Grane nostra gestione nel mantenere il risultato nell’ultima mezz’ora. Abbiamo sempre giocato a calcio. Sappiamo che con il Perugia è un test molto difficile. La squadra più pericolosa fuori casa: non ha mai preso gol fuori casa. Fanno un calcio di verticalità e pressione che mi piace molto. Anche per le assenza, ma ho fiducia in tutta la rosa. Dobbiamo mantenere la porta imbattuta. La Società mi ha fatto la comunicazione sul discorso che potrebbe arrivare Giuseppe Rossi. Ma ora testa al Perugia e dopo penseremo a questo. Stiamo valutando se potranno esser disponibili Capradossi e Dickmann. Quanto a Melchiorri credo che gli ex debbano sempre giocare, perché hanno motivazioni in più”. 

 

Carmine D’Argenio, Autore a VIVICENTRO

Ascolta la WebRadio