Quantcast
Banner Gori
Radio News Spettacoli

RILEGGI LIVE – Conferenza Stampa Sanremo 2018, Baglioni: “Sarà un Festival della parola “

Via alla 68esima edizione del Festival di Sanremo: questa mattina la conferenza stampa dei presentatori,pronto il Festival tutto Italiano.

5 febbraio 2017, Sala Stampa dell’Ariston di Sanremo. Tutto pronto per la 68esima edizione del Festival nazional popolare della canzone italiana. La kermesse più prestigiosa d’Italia avrà inizio domani sera al Teatro Ariston sulla bellissima costa ligure. Pronti i presentatori che, insieme al capitano Baglioni, traghetteranno questa grande manifestazione che da sempre fa sognare e cantare milioni di persone.

Numerose le sorprese che si attendono per la prima, insieme i grandi nomi già citati nei giorni scorsi degli ospiti.  Sarà un Festival incentrato sul valore ed il concetto della musica italiana, ma in genere sul forte senso di patriottismo presente in tutte le sue diverse accezioni per la costruzione dello spettacolo: dalla scelta degli ospiti, simboli dell’italianità nel mondo: prima fra tutte la presenza di Laura Pausini, testimonial della canzone pop italiana nel mondo. Il forte senso patriottico, si riflette anche negli eventi annessi a quella del Festival, come l’attività  svolta a Casa Sanremo, dove la partecipazione dei pizzaioli napoletani testimonierà l’orgoglio dell’ennesima medaglia al “valore nazionale” ricordando il riconoscimento della pizza come patrimonio UNESCO.

11:59- Annunciato il collegamento dal Teatro Ariston della conferenza stampa della 68° edizione del Festival di Sanremo prevista per il 05.02.2018

12:30 – Presentato il team in Sala in stampa all’Ariston dal Sindaco di Sanremo

12: 30-  Sindaco – “Per Sanremo è una grande occasione per promuovere la città e le eccellenze; si tratta di un Festival che sta crescendo giorno dopo giorno. Con l’amministrazione si prepara per tutte le collaterali, domani ci sarà un evento legato alle scuole. Da mercoledì’ dalle 18:30 a casa Sanremo ci sarà Rai Social e stasera il Red Carpet con l’opera fatta di fiori, da un’idea nata da Claudio Baglioni. Il Festival non è solo dall’Ariston al Casinò, è tutta la città”

12:35- Claudio Baglioni: “Ho ripreso il sottotitolo, pensando alla canzone italiana, a questa forma d’arte breve, ha la forza evocativa dei profumi. E’ difficile evitare il confronto con la canzone, fatta di parole e musica soprattutto in italiano una lingua difficile. Lo spazio è dato alle parole ed alla musica. Alle parole staccate dal Festival: la parola può ricordare i suoi interpreti più grandi, quelli che non ci sono più. Una linea guida sarà ogni sera di trovare insieme ad altri interpreti di portare dei tributi alla bellezza lasciata da grandi artisti. Inizieremo con Bakaloff e con Morandi faremo un arrangiamento nuovo, con Il Volo a Sergio Endrigo, Bindi e De Andrè con Paoli, Piero Pelù ricorderà  Battisti. Saranno ricordati anche Tenco e Gaber. Il festival sarà una mostra da quando è nato il Festival. La musica e le parole perché cercheremo di creare uno show intorno a questo. Inoltre alle canzoni dei giovani e dei Big è stato difficile scegliere i candidati al concorso perché c’era tanta buona musica. Abbiamo rappresentato il panorama italiano del momento, siamo riusciti un po’ meno per il rap, un genere un po’ lontano che vede Sanremo qualcosa di lontano. Abbiamo cercato in tre mesi di portare sul palco un Sanremo nuovo, quello che il pubblico sente, una rassegna moderna del 2018 in cui si possa ascoltare buona musica. Anche la scena è una sala da concerto, potrà tornare buona anche per il 2028. L’eliminazione non c’è ma si le graduatorie, un sistema di giurie disaggregate. Ci sarà solo dopo il Festival l’eliminazione quando non serviremo più a Sanremo. Tutti hanno paura di Sanremo per la maestosità del Festival, ma noi abbiamo detto: Sanremo non ti temo. Non ci saranno performance che non riguardano la musica, credo superiore alle edizioni precedenti“.

12:44- Hunziker: “Temo il palco di Sanremo perché è magico, un po’ di senso di responsabilità ti arriva addosso. Sono contenta dopo l’esperienza di 11 anni fa con Baudo, vissuta con lui vicino. Non abbiamo provato quell’anno, era molto spontaneo però faceva più paura. Questa volta abbiamo provato tanto, grazie anche a Duccio Forzano: questo ci dà sicurezza. Ho documentato tutto con un diario di bordo, dove ci sono anche le mie gaffe. Ci saranno momenti di spettacolo inaspettati

12:47- Favino: “Avrò nostalgia del Festival dopo la manifestazione. E’ tutto molto nuovo per me, grazie a tutti, soprattutto i tecnici e tutto ciò che ha a che fare con questa cosa televisiva. Mi sto divertendo, stare sul palco fa parte della mia vita, non questo palco però è una cosa dà tensione ma dà tanta adrenalina. Io penso di essere un uomo che fa spettacolo, sono felice di affrontare questa sfida. Ringrazio chi mi ha dato questa opportunità”

12:49- Approfondito dal direttore il tema delle classifiche

12:50- Direttore: “Domani sera scenderemo nel dettaglio della classifica demoscopica. Della classifica demoscopica andremo a scoprire quali sono gli artisti che si trovano nella zona alta della classifica, al centro e quelli in bassa classifica

12:52- Sindaco Biancheri da una spilla a forma di fiore, simbolo contro la violenza sulle donne. “Io sono qui con questo fiore” è lo slogan contro la violenza sulle donne

12:53- Hunziker: ” Io la ringrazio per questo fiore, mi emoziona, sono sensibile a questo tema. E’ una cosa bellissima, è fatto con la spilla, molto bello. Io sono qui potrebbe diventare un hashtag per combattere il fenomeno contro la violenza sulle donne. Diamo una spilla anche al Direttore artistico e Favino. Questa spilla diventerà il simbolo del nostro Festival

12:56- Interviene Luca Iosi, sponsor della rete telefonica Tim del Festival di Sanremo 2018.

12:56- Luca Iosi: ” Daremo anche quest’anno ci produrremo in 5 storie, 5 telepromozioni che racconteranno il Festival in 5 atti. Mina sarà ancora protagonista in questo racconto. Costruiremo una sorpresa crescente che nella serata di sabato arriverà al culmine, portando sul palco qualcosa che, insieme a Mina, non si era mai vista. Insieme a lei ci saranno robot, con cui prenderete conferenza nei prossimi giorni. Saranno mercoledì protagonisti di un altro evento di livello mondiale. Speriamo di contribuire allo spettacolo e farvi divertire con appuntamento alla serata di sabato“.

12:59- Baglioni: “Volevo darvi conto di questo affresco musicale, con ospiti già annunciati: Fiorello con il quale stiamo ancora dibattendo perché vuole fare lo scalda pubblico ed io invece voglio faccia l’ospite, spero di vincere io, Gianni Morandi e Laura pausini, la quale ha una laringite in atto ma farà di tutto per essere qui con noi. Ci sarà il team di A casa tutti bene che arriverà sul palco perché Stanno tutti bene a casa. La musica continua con Antonacci, Nek, Renga, Pezzali, Sting con Shaggy che omaggerà la musica e l’ultima sera verrà dato un Premio alla Carriera Milva

13: 04 – Qual è stata la persona che ti ha dato una mano inaspettata, chi ti ha dato un consiglio determinate?

13:04- Baglioni: ” A me la mano me l’ha data la persona che mi ha chiamato dittatore artistico per strada. Questa cosa mi ha messo buon umore. Del direttore e dittatore non me l’aveva detto nessuno e per me è stato nuovo “.

13:07 – Occasioni per darti da fare sono parecchie, ti cimenterai con performance nuove o solo vecchie?

13:08 – Baglioni: “Qualcosa faccio, più che altro nella linea dei tributi, mi piacerebbe dare l’idea della bella musica fatta e che si potrà fare. Faremo anche omaggi alle canzoni delle sigle dei cartoni animati. Ci sarà molto da musicare e cantare

13-11- Il tema delle donne sarà trattato anche al Festival ?

13-12- Hunziker: ” Mi piace molto l’idea di portarla sul palco, se anche i cantanti volessero partecipare con il simbolo che ha dato il sindaco. E’ un modo delicato per dare un segnare. Abbiamo pensato anche ad un numero che rappresenterà questo

13:13- Ci sarà un utilizzo esterno dell’Ariston?

13:13- Baglioni :”Si, volevano usare anche lo spazio esterno, su una mia richiesta e sollecitazione il comune ha creato una creazione che faremo vedere nei giornali di settore“.

13:14 Cosa faranno gli altri super ospiti oltre a Giorgia saranno impegnati in duetti?

13:15- Baglioni: “Gli artisti ospiti ci faranno ascoltare la loro ultima produzione, che fa parte del repertorio del momento, poi con alcuni si farà un percorso all’indietro sulla carriera dello stesso ospite. E poi con il dittatore artistico si canteranno anche le canzoni mie, era nelle intenzioni di Pezzali Renga e Nek anche già inserire nel loro album una versione inedita di un mio pezzo Strada Facendo”

13:16 – Come sarà la procedura per il premio alla carriera a Milva?

13:16 – Baglioni: “Il premio sarà dato venerdì, Milva ci faraà sapere che sua figlia verrà a ritirarlo”.

13:19 – Saluti alla Sala Stampa presente al Palafiori per Radio, Tv private e Siti web

13:24-Salvini ha annunciato che verrà, come pensate di aggirare la questione?

13:26- Direttore Rai: “Penso che i cittadini possono venire tranquillamente a vedere il Festival. Non abbiamo notizie di altri

13:27: Collegamento con il Palafiori e la Sala Stampa Lucio Dalla

13:31: La tendenza musicale che noi radiofonici abbiamo notato è molto diversa

13: 31- Baglioni :“Perché noi facciamo il Festival, abbiamo scelto la forma-canzone, il resto spetta a voi, abbiamo cercato tra le 170 proposte quelle che ritenevamo adeguate ad un Festival di canzoni. Una 20ina di brani esclusi erano altrettanti bellissime ed è stato difficile escluderle. Il vero festival sarà fatto in seguito”

13:33: Da questo Festival ti senti arricchito?

13:34- Baglioni : “Ho imparato tantissimo, con questo senso non mi candido assolutamente a ritornare a fare questo mestiere. D’altronde quando facevo a Lampedusa una rassegna di altro tipo, anche lì avevo appreso l’arte dell’incontro. In questo caso bisogna sapere che si è anche valletti. Io penso che bisogna essere valletto inoltre che capitano”

13:34- Entra Edoardo Leo ed il cast del film “A casa tutti bene” in Sala Stampa all’Ariston

13:35 – Edoardo Leo: “Ho accolto con piacere l’invito del direttore Artistico. Ho pensato di portare l’allegra compagnia di amici e di chiamare il Dopofestival “tanto siamo tra amici” pensarlo simile a come si fa tra amici a casa degli italiani: Ron Rovello, Rocco Tanica, Carolina Di Domenico e Sabrina Impacciatore  con me.  Dobbiamo lavorare sulla qualità, sulla musica come ci ha detto Baglioni. Avremo le caratteristiche d’irriverenza, gioco e chiederemo ai giornalisti di stare come se fossero tra amici. Cercheremo di giocare, invitando i cantanti a divertirsi con noi, per questo Festival molto importante”

13:39- Sabrina Impacciatore: ” Questo è un momento di puro panico, non dormo da 4 giorni. Non ho idea di quello che faremo. L’aspirazione è qualità e buon gusto. Dovremmo improvvisare e da attori siamo abituati ad improvvisare, piuttosto che seguire percorsi prestabiliti, loro sono amici da tanti anni”.

13:40- Perché è saltato Bollani?

13:41- Baglioni: “E’ stato un incontro fatto, poi un po’ Stefano si è sentito di meno, noi non eravamo convinti, quindi abbiamo pensato che invece questo gruppo d’ascolto forse è più adatto a terminare ogni serata del Festival

13:42- Direttore Rai: “Per la prima volta i cantanti avranno modo di votarsi, il nostro Baglioni d’oro sarà un premio decretato alla fine per decretare la canzone più bella, con un voto palese”.

13:45 – Baglioni: “Anche nel Dopofestival ci saranno ospiti

13:47- Ci sarà Fiorella Mannoia e farà un pezzo di Fossati?

13:48- Baglioni: “Si ci sarà la Mannoia  farà un pezzo di Fossati”

13:48- Perché due attori sul palco a presentare?

13:50 – Edoardo Leo: “Non me lo sono chiesto, sono un appassionato di musica. L’idea di stare qui con l’orchestra che lavora, credo che faccia parte di qualcosa d’attoriale”

13:50- Favino: “Non credo che il mio mestiere sia chiuso all’interno di una sola categoria. Non vedo perché rispetto al prodotto nazionale dobbiamo avere questa chiusura. Cerco di farlo con divertimento, penso che il mio mestiere sia un prisma più ricco”

13:51 – Cosa rappresenta questo Festival?

13:51: – Hunziker: “ Fare il Festival è un sogno di tutti i miei colleghi, anche quelli che non l’ammettono. E’ un traguardo ma anche un punto di partenza, è una cosa che può sognare chiunque da quando è bambino. Io da bambina in Svizzera guardavo il Festival su Rai Uno. Vogliamo esprimere tutto l’entusiasmo che abbiamo di essere qui e ne siamo felici

13:57- Avete un elenco lunghissimo di attori cosa faranno esattamente?

13:57- Direttore Rai:” Abbiamo scommesso su una rappresentanza di attori, come direbbe Baglioni “musica e parole“.

13:58- Ed in particolare Sabrina Impacciatore?

13:59-Impacciatore: “Si, sarò anche al Festival, io e Favino siamo fratelli nella vita ed al Festival”

13:59-  Michelle verrà portata sul palco Doppia Difesa e la Dott. Buongiorno?

13:59- Hunziker: “Doppia Difesa è una onlus, non porterò la fondazione e nemmeno Giulia Buongiorno, bensì un messaggio per tutti, una cosa di cuore che non ha niente a che vedere con la politica. Sono felice di portarlo sull’Ariston. E’ un segnale forte ed è molto bello il messaggio che è uscito fuori, quello della spilla

Si profila un Festival all’insegna del concetto puro di musica, come sottolineato più volte dai protagonisti che accompagneranno le serate. Al centro di tutto la parola, nelle sue diverse accezioni, per fondersi con il suono e dar vita, stando alle impressioni a freddo prima dell’inizio domani della kermesse, ad un evento del tutto singolare ed unico. Non mancano le note sociali, con la presenza stessa della co-conduttrice Michelle Hunziker che, proporrà attraverso la chiave dello spettacolo, una parentesi velata contro la violenza femminile.

dalla nostra inviata a Sanremo, Annalibera di Martino

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più