Quantcast

Banner Gori
ANTEPRIMA AMARONE al Palazzo della Gran Guardia di Verona
Eventi Nord

ANTEPRIMA AMARONE al Palazzo della Gran Guardia di Verona VIDEO – (Diana Marcopulopulos)

Sabato 3 Febbraio al Palazzo della Gran Guardia di Verona il “Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella“ ha festeggiato i 50 anni della Denominazione.

Delle tre giornate programmate, la prima quella inaugurale è dedicata solo alla stampa e media con una partecipazione di ospiti d’eccezione tra i quali il Sindaco di Verona Federico Sboarina, il Presidente della Regione Veneta Luca Zaia ed il famoso critico d’arte Vittorio Sgarbi. Il nostro critico d’arte ha sciorinato tutto il suo sapere intrecciando arte e vino.

Non è mancato da parte Sua un Talk show nella parte introduttiva dell’intervento facendo divertire un po’ tutti (vedi video). Partendo dalla denuncia di Celentano nei suoi riguardi: ”Celentano è un ignorante che non capisce niente…”, passando a Salvini che frequenta una fedifraga, per non parlare di Renzi: uomo del passato,”… abbiamo qui Zaia bravo ragazzo ma con un limite, di non essere figlio di un agricoltore, questo è proprio un difetto dell’ex ministro dell’agricoltura…”, con queste divertenti battute apre la sua relazione. Sappiamo che l’Amarone è nato da un errore, da uno sbaglio. Si racconta che l’Amarone della Valpolicella sia nato da una botte di Recioto  dimenticata. Quindi il segreto dell’Amarone sta nell’errore di una fermentazione non interrotta. L’Amarone della Valpolicella è quindi il fratello del dolce Recioto . Continuando con aneddoti sugli errori e sbagli a livello di arte, scienza, chiude il suo intervento dicendo che: “io sono un fanatico del Lambrusco a me l’Amarone sta sul …”

Diana Marcopulopulos

vivicentro.it/Cronaca-Nord

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania