Quantcast

Il malato immaginario
Nord - terza pagina Spettacoli

Stagione di Prosa del CTB: Gioele Dix, “Il malato immaginario” di Molière

“Una delle più grandi follie dell’umanità”, così viene definita la medicina ne Il malato immaginario, la celebre opera di Molière in scena dal 15 al 19 novembre alle ore 20,30 al Teatro Sociale per la Stagione di prosa del CTB Centro  Teatrale Bresciano. Una produzione Teatro Franco Parenti diretta da Andrée Ruth Shammah e con Gioele Dix nel  ruolo di Argan. Info www.centroteatralebresciano.it 

Insomma una follia, così Beraldo (Pietro Micci) – fratello di Argan, il malato immaginario interpretato da Gioele Dix, presenta la medicina. Scritta in forma di Comédie-ballet e rappresentata per la prima volta nel 1673, Il malato  immaginario ha tutta la forza della rappresentazione critica di una società sulla soglia della modernità che continua però ad affidarsi alle antiche convinzioni. Un sapere statico, come la stanza da letto di Argan in cui tutto si svolge, che insieme alla paura del protagonista, alla sua vigliaccheria e cecità morale, gli impedisce di vedere la vita, gli affetti e la sincerità di chi gli sta intorno. Un unico luogo che catalizza tante storie di altrettanti personaggi, a partire dall’amore della figlia Angelica (Valentina Bartolo) per Cleante (Francesco Sferrazza Papa), che il protagonista cercherà di spezzare in favore di un’unione vantaggiosa per sé, passando per l’operosità della cameriera Tonina, interpretata da Anna della Rosa – suo alter ego – affezionata e vera mente dello scioglimento finale e la moglie Belina (Linda Germani).

Poi un turbinio di farmacisti e medici, dai nomi parlanti, che rammentano disturbi grotteschi (come il professor Fecis, interpretato da Piero Domenicaccio, o il dottor Purgon e suo figlio, rispettivamente Marco Balbi e Francesco  Brandi, così come il dottor Aulenti, Alessandro Quattro). Essi vanno e vengono dal capezzale del malato,  propongono intrugli e praticano clisteri, il tutto per denaro, millantando certezze che non vengono certo dallo studio
scientifico, ma da antichi e immutabili testi.

Come in molte sue opere, Molière dimostra la capacità innata di scorgere nella realtà umana le zone più varie e più  precise dell’illusione comica. Così nel groviglio dell’azione più agitata e confusa, come negli intimi riflessi di una  passione o di una mania, l’occhio, l’intuizione di Molière giungono fino all’estremo limite, alle venature più lievi e delicate in cui possono insinuarsi il riso e la beffa. Così Argan, uomo ricco e sanissimo, spreca la sua vita, dolendosi continuamente di malattie e dolori inesistenti, preferendo la paura dell’agire piuttosto che l’azione, la debolezza al vigore, la credulità alla capacità di giudizio. In sintesi una farsa animata da due forze contrapposte: l’immobilità, con la sua sorda pesantezza, e la vitalità, forza motrice degli eventi e dei sentimenti positivi, magistralmente rese dalla raffinata regia di Andrée Ruth Shammah.

Il malato immaginario
Traduzione di CESARE GARBOLI
Regia di ANDRÉE RUTH SHAMMAH
Scene e costumi di GIAN MAURIZIO FERCIONI
Musiche di MICHELE TADINI, PAOLO CIARCHI
Luci di GIGI SACCOMANDI
Con GIOELE DIX, ANNA DELLA ROSA, MARCO BALBI, VALENTINA BARTOLO, FRANCESCO BRANDI, PIERO
DOMENICACCIO, LINDA GENNARI, PIETRO MICCI, ALESSANDRO QUATTRO, FRANCESCO SFERRAZZA PAPA
Produzione TEATRO FRANCO PARENTI
Durata 2 ore e 15 minuti (compreso intervallo)

BIGLIETTERIA

INTERO
Platea 27 €
Galleria Centrale 19 €
Galleria Laterale 13 €

RIDOTTO GRUPPI*
platea 24 €
Galleria Centrale 17 €
Galleria Laterale 12 €

RIDOTTO SPECIALE**
Platea 19 €
Galleria Centrale 14 €
Galleria Laterale 11 €

RIDUZIONI
* La riduzione Gruppi è riservata ad Enti convenzionati con il CTB.
** La riduzione Speciale è riservata a giovani fino a 25 anni,
ultrassessantacinquenni e possessori di carta d’argento.

Acquisto presso:

TEATRO SOCIALE
Via Felice Cavallotti, 20 – Brescia
Tel. +39 030 2808600
biglietteria@centroteatralebresciano.it
Orari botteghino
Nei giorni di spettacolo:
Giorni Feriali (tranne lunedì, giorno di chiusura) dalle 16.00 alle 19.00
Domenica dalle 15.00 alle 18.00
9 novembre: dalle ore 20 alle 20,30

PUNTO VENDITA CTB
Piazza della Loggia, 6 – Brescia
Tel. +39 030 2928609
biglietteria@centroteatralebresciano.it
Orari di apertura
dal martedì al venerdì (esclusi i festivi) dalle 10.00 alle 13.00

ON-LINE
sul sito www.vivaticket.it e in tutti i punti vendita del circuito modalità di
pagamento: carta di credito o bancomat

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania