Quantcast

Biennale
Spettacoli

È partita ieri la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

È partita ieri la 75esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

È partita ieri la 75esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia che si terrà fino all’8 settembre 2018, nata con lo scopo di favorire la conoscenza e la diffusione del cinema internazionale in tutte le sue forme di arte, di spettacolo e di industria, in uno spirito di libertà e di dialogo.
Il festival diretto da Alberto Barbera, ha come padrino Michele Riondino (noto attore italiano che nonostante la sua giovane età, ha già alle spalle già numerose pellicole) insieme ai due Leoni d’oro alla carriera del regista David Cronenberg e l’attrice britannica Vanessa Redgrave.
La giuria del Concorso, presieduta da Guillermo Del Toro, è formata da Sylvia Chang, Trine Dyrholm, Nicole Garcia, Paolo Genovese, Malgorzata Szumowska, Taika Waititi, Christoph Waltz, Naomi Watts.
Oltre alla sezione dei film ufficiali in concorso, la mostra comprende anche le sezioni Orizzonti dedicata a film rappresentativi di nuove tendenze estetiche ed espressive del cinema mondiale, Venezia Classici dedicata ai film classici restaurati nell’ultimo anno e documentari sul cinema e sui singoli autori di ieri e di oggi.
Ancora troviamo la sezione Sconfini che è una selezione di opere senza vincoli di genere, durata e destinazione dove fanno parte film d’autore e di genere, sperimentali e d’artista, serie televisive e produzioni crossover.
I film italiani in concorso per l’ambito Leone d’Oro sono tre ovvero Suspiria di Luca Guadagnino che sarà proiettato il 1 settembre. Questo film è un remake d’autore dell’omonimo film del 1977 diretto da Dario Argento: la ballerina americana Susie Bannion (interpretata da Dakota Johnson) si trasferisce a Berlino per prendere parte a una prestigiosa compagnia di ballo. Susie stringe amicizia con Sara (Mia Goth) e con lei in seguito a una serie di efferati omicidi inizia a condividere sospetti sulla direttrice del corpo di ballo, Madame Blanc (Tilda Swinton) e sull’intero istituto.
Il secondo What You Gonna Do When The World’s On Fire? di Roberto Minervini, sarà proiettato il 3 settembre ed è un documentario sul sempreverde razzismo negli Stati Uniti d’America: Judy cerca di mantenere a galla la propria famiglia allargata, mentre gestisce un bar minacciato dalla gentrificazione. Ronaldo e Titus, due giovanissimi fratelli, crescono in un quartiere afflitto dalla violenza, mentre il padre è in prigione. Kevin, Big Chief della tradizione indiana del Mardi Gras, lotta per mantenere vivo il patrimonio culturale della sua gente attraverso i rituali del canto e del cucito. Infine, il gruppo rivoluzionario delle Black Panthers indaga sul linciaggio di due ragazzi nel Mississippi, mentre organizza una protesta contro la brutalità della polizia.
Infine, il terzo, Capri – Revolution di Mario Martone,  in proiezione il 6 settembre, è un omaggio all’isola, tra storia e mito: nel 1914 l’Italia sta per entrare in guerra. Una comune di giovani artisti nordeuropei trova nell’isola di Capri un rifugio sicuro per dissidenti e anticonformisti di tutto il mondo, come gli esuli russi guidati da Maxim Gorky che si preparano a una nuova rivoluzione. A Capri l’isolana Lucia (Marianna Fontana) incontra l’affascinante Seybu (Reinout Scholten van Aschat), il capo della comune e Carlo (Antonio Folletto), un giovane medico del paese.

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania