Quantcast

danilo toninelli
Politica

Toninelli sull’Acquarius: “Giusto pragmatismo politico”

Le parole del ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli sulla questione Acquarius

Il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, durante la trasmissione ‘Circo Massimo’ in onda su Radio Capita  è intervenuto sulla vicenda dell’Aquarius  dichiarando che c’è stato “il giusto pragmatismo politico che prima non c’era. Nessuno prima parlava di Malta che rispondeva negativamente” alle richieste di accoglienza. Non abbiamo messo in pericolo la vita di nessuno”, i migranti sono stati “soccorsi da navi italiane“.
La scelta del governo italiano sull’immigrazione è “una strategia molteplice“. La prima mossa, ha aggiunto, Toninelli “è politica. In Italia il business dell’immigrazione non è più tale. Sembrava tutto normale: oggi si sa che le cose possono cambiare: basta a chi diceva che con l’immigrazione si guadagna più che con la droga“. “Nessuno, lo dico da padre, si deve permettere di etichettare questo governo di essere disumano o xenofobo. L’Italia -ha spiegato ancora il ministro delle Infrastrutture – ha salvato il maggior numero di vite: 600 mila. Nessuno si deve permettere di abbinare l’Italia alla parola xenofobia. Vogliamo salvare le vite“.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

In merito all'autore

Antonio Gargiulo

1 Commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Certo, carissimo, gentilissimo, illustrissimo ecc ecc ministro Toninelli, L’Italia come lei ha spiegato approfittando della sua carica a ministro delle Infrastrutture – ha salvato il maggior numero di vite: 600 mila. Purtroppo però ha dimenticato di annotare che di sicuro queste vite NON sono state salvate grazie a voi, o da voi, ma da chi vi ha preceduto come anche ha dimenticato di annotare che tutti i “problemi” odierni sono frutto di un altro sfortunato ventennio italiano (a noi i “ventenni” dicono sempre male) quando, con il governo Berlusconi, fortemente sostenuto da quanti voi ora sostenete e ritenete vostri alleati (secondo me in preda alla sindrome di Stoccolma, e le ultime elezioni lo mostrano charamente), ratificarono: Il Trattato di Dublino, la Bossi-Fini, e gli emendamenti ai trattati Sar e Solas; padri e madri dei pasticci nei quali oggi ci troviamo con la gestione degli sbarchi e dei richiedenti asilo.
    Ma questa è storia e realtà indi: cose a voi indigeste. Meglio sognare e addomesticare le cose ai propri bisogni per propinare il tutto poi al proprio gregge.
    Questo è: ovviamente secondo me, per cui, ciò annotato sempre ovviamente con tutto il rispetto (dovuto), la saluto pregandola di farsene nota prima di proferire sciocchezze, oggi definite FakeNews.

    Cordialità, Stanislao Barretta

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania