Politica

Migrati, Salvini irritato per lo sbarco della nave Diciotti, individuati i rivoltosi

Nave Diciotti approda a Trapani

Ieri sera i 67 migranti  a bordo della nave Diciotti ormeggiata nel porto di Trapani sono sbarcati in terra siciliana.

I primi a scendere sul molo  sono stati il sudanese Ibrahim Bushara e il ghanese Hamid Ibrahim, indagati dalla Procura per violenza privata continuata ed aggravata in danno del comandante e dell’equipaggio del rimorchiatore Vos Thalassa.

Il via libera è arrivato dopo una lunga telefonata tra il Capo dello Stato Mattarella e il Premier Conte. Iniziativa che ha irritato Salvini anche se ciò no è stato dichiarato ufficialmente dal ministro

Nel corso della giornata, infatti, il Ministro dell’Interno aveva negato il via libera allo sbarco:

“Non voglio farmi prendere in giro. Finché non c’è chiarezza su quanto accaduto non autorizzo nessuno a scendere dalla Diciotti: se qualcuno lo fa al mio posto se ne assumerà la responsabilità. O hanno mentito gli armatori denunciando aggressioni che non ci sono state – e allora devono pagare – o l’aggressione c’è stata e allora i responsabili devono andare in galera”.

A bordo il numero più numeroso di migranti, 23, arriva dal Pakistan. 12 quelli che arrivano dal Sudan, 10 dalla Libia, sette dalla Palestina, 4 ciascuno da Marocco e Algeria, due dall’Egitto, e uno ciascuno da Ciad, Nepal, Yemen, Ghana e Bangladesh.

Altre notizie sullo sbarco qui

 

Dionisia Pizzo

Notizia Ansa

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania