Quantcast

Politici e Faccia “tosta”
Attualità Editoriali

Politici e Faccia “tosta”: immutati nel tempo anzi, peggiorati!

Nell’ormai lontano 1991, 8 Aprile, il settimanale Cuore, con riferimento a certi politici, pubblicava, in copertina:

Dopo un giro di consultazioni, la nostra serena analisi: Hanno la faccia come il culo.

Ebbene, mai stato di fatto fu meglio espresso, soprattutto se riferito al mondo politico (nostrano e no) e la conferma ci viene data, puntualmente, dal comportamento e dalle parole di Salvini e non solo in merito al sequestro confermato dal tribunale del Riesame di Genova che ha dato il via libera al sequestro dei 49 milioni della truffa leghista decretando che la Guardia di Finanza può agire subito e, finché non si saranno recuperati i 49 milioni di euro percepiti indebitamente su richiesta di Bossi e Belsito, i conti del movimento sono aggredibili. Nel mirino ci sono anche le associazioni satellite.

I 49MILIONI SOTTRATTI DALLA LEGA, IL DELIRIO D’ONNIPOTENZA DI SALVINI: “TEMETE L’IRA DEI GIUSTI” 7 settembre 2018 8:57
I 49milioni sottratti dalla Lega, il delirio d’onnipotenza di Salvini: “Temete l’ira dei giusti” Il tribunale del Riesame di Genova ha…

La cosa ha oltremodo irritato il ministro dell’Interno Salvini che, nel suo stato di sentirsi onnipotente e facente, in un’intervista a La Stampa, si spinge a definire l’indagine dei pm, addirittura, un attacco alla Costituzione e a bollare i processi intentati a suo carico come: “Processi politici come in Turchia”.

Cercano di metterci i bastoni tra le ruote. Il garante della Costituzione deve far rispettare i diritti degli italiani” afferma, ergendosi a vittima su tutto e per tutto e, alla domanda di Mattioli per l’intervista a La Stampa sul se si sente più «tranquillo», come ha dichiarato alle 12,05, o «inc…», come ha specificato alle 15,19? risponde:

«Direi che sono sia tranquillo che inc… Tranquillo, perché so che siamo nel giusto, che stiamo lavorando bene e che la gente è con noi. Inc…, perché è chiaro che cercano di metterci i bastoni fra le ruote. E l’accusa di sequestro di persona, e l’abuso d’ufficio, e il sequestro dei conti… mi sembra che si stia esagerando. È evidente che qualcuno non si rassegna al fatto che Salvini sia al governo».

E questo è il soggetto spalleggiato, ancora una volta, dall’altro componente del Duo nefasto al quale sono state affidate le sorti dell’azienda Italia senza rendersi conto che sono persone indecise a tutto salvo che sul loro spalleggiarsi per restare a galla e nella posizione di potere di cui sono stati “investiti per caso”.

Secondo il suo (loro) concetto, sempre se si degnassero di smetterla di sentirsi del tutto diversi e al di sopra degli altri, il concetto stesso di “fallimento” e comunque di “sequestro di beni illecitamente costituiti” dovrebbero essere cancellati appelandosi al “semplice” fatto che, l’azione impropria, sia stata commessa da un terzo ormai fuori dalla “società” (magari addirittura morto) e facendo valere anche i diritti di quanti, in qualche modo, si avvalgono dell’operato della “ditta” stessa. Per estensione, anche i beni della mafia tornerebbero ad essere intoccabili e a restare ai loro figli, o beneficiari, dato che “l’azione impropria” può essere ricondotta a un chissàchì e fatta risalire ad un chissàquando.

Ma ovviamente, ad annotare questa quisquiglia a lor signori si adonterebbero e direbbero che sono ben altre situazioni e, soprattutto e comunque, che loro sono ben altro, ne più ne meno come il marchese del Grillo quando dice: “…. mi dispiace, ma io so io e voi non siete un c….”, e questo è!

POLITICA

Zingaretti: “Salvini usa il potere per pretendere impunità per se stesso”

Zingaretti: “Salvini usa il potere per pretendere impunità per se stesso” Durante un intervista rilasciata a Peter Gomez per la Confessione, il…

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania