Quantcast
Banner Gori
sorrento g20 delle spiaggie senato free use
Sorrento al G20 delle Spiaggie - Foto Free Use
Notizie Varie

G20 delle spiagge, Sorrento in campo per l’ambiente e la sostenibilità

La città di Sorrento ha preso parte al G20 delle spiagge, per promuovere un turismo sostenibile e di qualità

Un protocollo di intesa per promuovere un turismo sostenibile e di qualità. E’ quello che si impegnano ad offrire i Comuni italiani che aderiscono al G20 delle spiagge. Le 20 più frequentate si trovano nella maggior parte in Emilia-Romagna, Veneto e Campania, in comuni di piccole dimensioni, come Sorrento, che durante la stagione estiva ospita milioni di turisti.
La firma del protocollo di intesa si è tenuta a Roma, nella Sala Nassirya del Senato della Repubblica, con la partecipazione degli amministratori delle cittadine al top delle presenze. A rappresentare Sorrento, l’assessore Rachele Palomba.

Il G20 delle spiagge è un momento d’incontro imprescindibile per i soggetti pubblici e privati che abbiano a cuore lo sviluppo strategico del turismo balneare italiano – spiega Palomba – Come è stato ricordato, il turismo in Italia vale il 10% del Pil. E quest’anno ci sono nel nostro Paese, 183 Comuni Bandiera Blu, tra cui Sorrento, che ha riconfermato per il secondo anno il riconoscimento”.

Durante l’incontro tenutosi al Senato, è stato annunciato che la seconda edizione del G20 delle spiagge, che assieme raccolgono 60 milioni di presenze turistiche l’anno, si terrà dal 18 al 20 settembre a Castiglione della Pescaia, nel grossetano, in Toscana.

Al “G20s” saranno presenti le località balneari di sette regioni che rappresentano una significativa parte dell’offerta del turismo estivo: accanto alla spiaggia veneta di Bibione, con i suoi 5,7 milioni di presenze all’anno, che lo scorso anno ha ospitato la prima edizione dell’evento, si piazzano le corregionali Cavallino Treporti, Jesolo, Caorle e Chioggia; le friulane Lignano Sabbiadoro e Grado, la riviera romagnola con Rimini, Riccione, Cesenatico, Bellaria-Igea Marina, Comacchio, Cervia e Cattolica; la Campania con Sorrento, Forio e Ischia, Vieste per la Puglia, Castiglione della Pescaia e San Vincenzo per la Toscana. Sono questi i 20 comuni costieri, legati ad un turismo esclusivamente balneare, con il più alto numero di presenze in Italia. Il tavolo permanente del G20s ha deciso, inoltre, di coinvolgere le ulteriori sei spiagge a maggior flusso turistico balneare: Arzachena, Orbetello, Rosolina, Grosseto, Viareggio, Taormina.
L’obiettivo è quello di tracciare delle progettualità che abbiano come pilastri la sostenibilità, l’innovazione, l’accessibilità e la progettazione strategica, così come individuato dal Piano Strategico del Turismo 2017-2022.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più