Quantcast
Banner Gori
Notizie Varie

Sequino da Noi con Salvini: “De Magistris ha svenduto il proprio territorio ed i propri cittadini”

Biagio Sequino interviene dopo la manifestazione di questa mattina al Maschio Angioino, in piazza insieme agli altri rappresentanti per difendere i diritti degli italiani.

Biagio Sequino, coordinatore provinciale di Noi con Salvini, nonché uno dei partecipanti alla manifestazione tenutasi questa mattina per il protocollo d’intesa dinanzi al Maschio Angioino, ha commentato subito dopo l’incontro, ritenendosi soddisfatto dell’affluenza, non solo dei cittadini, ma anche della forte partecipazione delle personalità del movimento stesso. Presenti all’evento, tra gli altri, il coordinatore Regionale Catalamessa, la coordinatrice di Napoli Simona Sapignoli, la deputata Pina Castiello e l’avvocato Rusanna Ruscito come responsabile del Dipartimento Immigrazione. Questa mattina è stato consegnato nelle mani del Ministro Minniti, dal movimento stesso, un documento concernente diversi punti su cui Noi con Salvini chiede delle delucidazioni, ma in particolare si è insistito sull’opposizione al protocollo d’intesa come palese forma di razzismo nei confronti dei campani stessi: “I campani – come sottolinea Sequino –  sono discriminati perché si consente ai comuni di sforare vincoli di spesa che aderiscono al patto per gli immigrati, ma ciò non è previsto per politiche che riguardano i giovani italiani ed in particolare per i nostri giovani, avendo in Campania il tasso più alto di disoccupazione pari al 50%.  Per lavorare nei siti archeologici di prestigio, come ad esempio gli Scavi di Pompei oppure la Reggia di Caserta, devono avere un’adeguata formazione. Questo iter non sappiamo se sarà valido anche per i migranti “. Inoltre, Sequino si sofferma anche su De Magistris, sostenendo che “Ha svenduto l’intera area metropolitana con questo patto” . Vana la richiesta di accesso agli atti per Noi con Salvini, dice Sequino: “ tutto è stato fatto in silenzio, i rappresentanti di Noi Salvini hanno fatto richieste per accedere agli atti e per sapere nei comuni dove già ci sono stranieri, quali sono le strutture ospitanti , quanti sono i migranti effettivi, quanti hanno avuto diritto all’asilo politico e quali sono le cooperative beneficiarie dei fondi; abbiamo contattato il 10% delle strutture interpellate nella regione Campania, ma di queste, almeno la metà ci ha risposto rinviando perennemente senza mai dare delle risposte concrete “.

 

a cura di Annalibera Di Martino

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Annalibera Di Martino

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più