Quantcast
Banner Gori
Eseguita ordinanza di custodia cautelare per reato di furto con strappo "Rail Safe Day" : l'operazione della Polizia di Stato in Campania Denunce e arresti per detenzione di armi e droga tra Acerra e Napoli Contrasto ai reati ambientali a Poggioreale e Frattamaggiore : fermato per estorsione con la "tecnica dello specchietto" San Giorgio a Cremano: controlli straordinari nella zona della "movida" Pozzuoli: discoteca chiusa per 8 giorni su proposta del Commissariato Pozzuoli: " truffa dello specchietto ", due persone arrestate POZZUOLI: controlli della Polizia sul territorio per garantire sicurezza Nola: maltratta e picchia la madre, 17enne arrestato dalla Polizia La Polizia di Taormina ha eseguito una misura cautelare nei confronti di un quarantaquattrenne di divieto
(foto archivio)
Notizie Varie

Pozzuoli: ” truffa dello specchietto “, due persone arrestate

Nella serata scorsa, una donna ha segnalato due persone a bordo di un’auto che stavano perpetrando la cosiddetta “truffa dello specchietto”.

Pozzuoli: ” truffa dello specchietto “, due persone arrestate

NAPOLI- Ieri sera gli agenti del Commissariato Bagnoli, durante il servizio di controllo del territorio, sono stati avvicinati in via Napoli a Pozzuoli da una donna che ha segnalato due persone a bordo di un’auto che stavano perpetrando la cosiddetta “ truffa dello specchietto ”.
I poliziotti hanno individuato la vettura con i due uomini che avevano appena consumato una truffa ai danni di un automobilista il quale ha dichiarato di aver loro consegnato 45 euro poiché gli avevano fatto credere di aver procurato un danno allo specchietto retrovisore della loro auto.
I due uomini fermati, all’identificazione sono risultati essere : Giovanni Prato, 25enne di Pomigliano d’Arco, e Antonio Borrelli, 40enne di Casalnuovo di Napoli, su entrambi gravano precedenti di polizia, sono stati dunque arrestati per truffa aggravata.

Ancora una volta si dimostra come anche il contributo da parte dei cittadini, in questo caso della donna, aiutino le Forze dell’Ordine nel proprio lavoro.

Dopotutto, è interesse di tutti che vengano rispettate le regole del vivere civilmente, perché è così che la libertà di ciascun/a cittadino/a viene rispettata.

Proprio oggi, che si celebra il ricordo della morte di Paolo Borsellino e dei cinque agenti della sua scorta è una buona occasione per ricordare il suo pensiero, e cioè che solo combattendo la mafia con l’idea di civiltà – e quindi con i giusti comportamenti che ne seguono- questo male che avvelena il nostro Paese, e la mentalità di alcuni, potrà finalmente essere distrutto.

Stéphanie Esposito

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o
utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere
autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede
comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente
articolo.
Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Stéphanie Esposito Perna

Stéphanie Esposito Perna

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più