Quantcast
Banner Gori
Eseguita ordinanza di custodia cautelare per reato di furto con strappo "Rail Safe Day" : l'operazione della Polizia di Stato in Campania Denunce e arresti per detenzione di armi e droga tra Acerra e Napoli Contrasto ai reati ambientali a Poggioreale e Frattamaggiore : fermato per estorsione con la "tecnica dello specchietto" San Giorgio a Cremano: controlli straordinari nella zona della "movida" Pozzuoli: discoteca chiusa per 8 giorni su proposta del Commissariato Pozzuoli: " truffa dello specchietto ", due persone arrestate POZZUOLI: controlli della Polizia sul territorio per garantire sicurezza Nola: maltratta e picchia la madre, 17enne arrestato dalla Polizia La Polizia di Taormina ha eseguito una misura cautelare nei confronti di un quarantaquattrenne di divieto
(foto archivio)
Notizie Varie

Nola: maltratta e picchia la madre, 17enne arrestato dalla Polizia

17enne arrestato per maltrattamenti in famiglia: picchiava la madre per soldi, la donna ha avuto il coraggio di chiedere aiuto alla Polizia.

Nola: maltratta e picchia la madre, 17enne arrestato dalla Polizia

NAPOLI (NOLA)- Ieri pomeriggio gli agenti del commissariato di Nola, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti in piazza Pisacane per una lite familiare tra un 17enne e sua madre, vittima dei maltrattamenti del figlio.
I poliziotti sono stati avvicinati da una donna che ha raccontato di essere stata minacciata e malmenata dal figlio.
Il giovane, come già avvenuto in precedenti occasioni, aveva chiesto soldi alla madre e, di fronte al suo rifiuto, l’aveva minacciata ed aggredita; per tale motivo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia ed estorsione.
Troppo spesso si ritiene che i comportamenti dei figli derivino dagli esempi dei genitori: questa è vera per metà. I figli sono innanzitutto esseri umani, che nell’arco della vita incontrano tante persone che possono diventare esempi più o meno positivi.
Per questo motivo, lode alla signora che ha avuto il “coraggio” di denunciare il suo aggressore -sebbene suo figlio.
Bisogna ricordarsi di non lasciarsi uccidere dai legami: anche se esiste un rapporto madre-figlio, si è innanzitutto esseri umani, degni di libertà e rispetto: per questo motivo non bisogna “crearsi lo scrupolo” di rivendicare il rispetto per sé stessi. Dinanzi ad un pericolo, non bisogna tacere la richiesta di aiuto!

Purtroppo però nella nostra società esiste ancora il tabù per cui “ciò che succede tra le mura domestiche resta lì”, seguito da “meglio farsi i fatti propri”. Si può facilmente intuire che probabilmente, nelle “occasioni” in cui il figlio picchiava la madre, i vicini abbiano “sentito qualcosa”… Ma erano troppo rispettosi della privacy altrui per intervenire.

Stéphanie Esposito

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o
utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere
autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede
comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente
articolo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Stéphanie Esposito Perna

Stéphanie Esposito Perna

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più