Quantcast
Banner Gori
Notizie Varie

Napoli, da lunedì a Città della Scienza parte la Darwin week: tutti i dettagli

Ecco tutti i dettagli dell’ evento di Città della Scienza

Alla Città della Scienza di Napoli da lunedì si festeggerà la nascita di Darwin con una settimana interamente dedicata a lui. Ecco il comunicato a cura dell’ ufficio stampa della Città della Scienza: Il 12 febbraio,  data di nascita di Charles Robert Darwin il grande naturalista che rivoluzionò la storia della scienze naturali, tutto il mondo celebra il Darwin day.
Città della Scienza dedica un’intera settimana di eventi al grande scienziato inglese:  la “Darwin week”, un affasciante percorso alla scoperta della sua vita, le opere, le osservazioni e le teorie. Tantissimi  laboratori, dimostrazioni,  giochi,  attività e science show sul tema “Darwin e l’evoluzione” accoglieranno grandi e bambini alla scoperta della natura e dell’evoluzione dell’uomo.
Mercoledì 14 Febbraio si comincia con il seminario “La geologia ai tempi di Charles Darwin” per andare scoprire il lato meno conosciuto dell’opera di Darwin: quello da geologo, mentre giovedì 15 Febbraio  è la volta della “La famiglia allargata”, dimostrazione scientifica che propone un affascinante viaggio nell’evoluzione dell’uomo tra scimmie e ominidi. E se Darwin avesse conosciuto e frequentato Gregor Mendel, considerato oggi padre della moderna genetica, Come avrebbero potuto integrarsi le due teorie? Venerdì 16 Febbraio lo si può scoprire con l’attività “Mendel e Darwin, la nascita della biologia moderna” . Forse non tutti ricordano che Charles Darwin fu un ottimo botanico. Naturalista a tutto tondo, era molto appassionato di piante. Con le attività Darwin, il botanico”, si ripercorrono questi aspetti della sua biografia, seguiti da  osservazioni ed esperimenti sul Regno Vegetale. E ancora, con il   “Laboratorio di Biodiversità ci si può sentire come Charles Darwin durante le sue esplorazioni alle isole Galapagos, lasciandosi affascinare dalla biodiversità come un provetto Darwin per un giorno. Nell’attività “L’evoluzione in corso” ci si muove invece alla scoperta dei quattro fenomeni ecologici che hanno aiutato Charles Darwin a formulare la sua teoria dell’Evoluzione per selezione naturale, osservando diversi casi-studio. Tutti parlano dei famosi “fringuelli” di Darwin. Ma cosa li rende così particolari? Perchè furono importanti per la stesura della teoria di Darwin? Nel divertente gioco “La lotta dei fringuelli”  si può capire a cosa serve un becco di una forma adatta.
In “Chi vuole vivere un milione di anni?”, grazie a una divertente App, si cerca di vincere sulla selezione e di non fare estinguere una popolazione di animali per almeno un milione di anni.
Con Darwin e la selezione sessuale” si ripercorrono le teorie del grande naturalista per spiegare l’evoluzione, nei maschi di alcune specie, di una serie di caratteristiche dannose o inutili ma particolarmente appariscenti, come livree e colorazioni sgargianti, code lunghissime, pesanti corna:  Darwin ipotizzò che questi caratteri servivano per competere meglio con i membri dello stesso sesso per la conquista del partner (selezione intrasessuale), oppure per risultare più attraente agli occhi dei membri dell’altro sesso (selezione intersessuale).
Quali furono le problematiche che Darwin affrontò nei suoi studi sull’evoluzione umana, i contrasti con le credenze dell’epoca e la sua personale battaglia contro il razzismo e la schiavitù? Queste domande trovano risposta in “Evoluzione dell’uomo secondo Darwin”.
Solo Domenica 18 Febbraio, si può assistere allo spettacolare Science Show “Darwin. Evoluzione in viaggio” in cui si ripercorrono le tappe del viaggio di Darwin intorno al mondo, inoltre, alle ore  12 Maurizio Fraissinet – Ornitologo e Presidente dell’Associazione Studi Ornitologici Italia Meridionale A.S.O.I.M, guida il pubblico alla scoperta del ruolo fondamentale  degli Uccelli nell’elaborazione delle teorie Darwiniste in “Darwin e l’ornitologia. Gli uccelli da ispiratori a testimoni delle teorie evoluzioniste”.
E inoltre, i ragazzi della classe V a A dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Giancarlo Siani di Casalnuovo –  che questo weekend concludono  il percorso di alternanza scuola-lavoro –  proporranno al  pubblico due laboratori : “L’evoluzione della cellula” lo sapevi che per le notevoli somiglianze che si riscontrano fra le cellule dei diversi organismi si ritiene che tutti i tipi cellulari discendano per evoluzione da un unico antenato comune? Avresti mai immaginato che in un essere umano ogni giorno muoiono dai 50 ai 100 miliardi di cellule e se ne riformano altrettanto? Esplora il microscopico (e non) mondo delle cellule
DNA: le tracce genetiche e Darwin” – La storia della genetica si può dividere in due fasi: una precedente e l’altra successiva al 1953, anno in cui viene scoperta la struttura del DNA, la molecola della vita. Ma quanto conosciamo il DNA? A partire da tessuti animali e vegetali, estraiamo il DNA dalle cellule e rendilo visibile ad occhio nudo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mattia Longobardi

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più