Quantcast
Banner Gori
Notizie Varie

Napoli, cinque minori in completo stato d’abbandono in un “basso”: denunciati i genitori

Degrado a Forcella (Napoli): agenti di polizia scoprono cinque minori in completo stato d’abbandono in un “basso”, genitori denunciati

Degrado e isolamento sociale a Forcella: gli agenti dell’Unità operativa della sezione “tutela emergenze sociali e minori” della polizia municipale di Napoli, durante un’attività di verifica nel centro storico in merito a segnalazioni di allacci abusivi alla rete elettrica, hanno trovato cinque minori in completo stato di abbandono in un terraneo.
I controlli, che seguono un’attività avviata dagli agenti qualche giorno fa a contrasto della prostituzione minorile nella stessa zona, sono stati realizzati con la collaborazione del personale tecnico dell’Enel e hanno riguardato diversi terranei che erano stati già controllati nelle precedenti operazioni.
Qui la macabra scoperta: in due “bassi” gli agenti avrebbero trovato i cinque minori addormentati e in assenza di alcuna figura adulta, le condizioni dei locali risultavano essere drammaticamente inadeguate dal punto di vista igienico vista la sporcizia e il disordine esistente con presenza di suppellettili e masserizie sparse ovunque; inoltre, riferisce laRepubblica, vi erano fili elettrici scoperti e penzolanti tra vari ambienti che si raccordavano ad un allaccio abusivo alla rete e cittadina, considerato estremamente pericoloso dai tecnici presenti.
I minori sono stati condotti presso gli uffici per consentire al personale Enel di mettere in sicurezza gli impianti e nel contempo sono state avviate le ricerche degli esercenti la responsabilità genitoriale.
Solo dopo diverse ore si sono presentati presso gli uffici due donne e un uomo che hanno dichiarato di essere genitori dei bambini e che sono stati identificati.
I genitori sono stati denunciati alla Magistratura per il reato di abbandono di minore. Per quanto riguarda i locali in cui sono stati riscontrati i furti di energia sono stati tagliati centinaia di metri di cavi elettrici montanti illegittimamente attaccati alla rete cittadina con prelievo di energia non fatturata e non limitata in maniera fraudolenta pertanto gli occupanti dei locali, sono stati denunciati alla Magistratura.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più