Quantcast
Banner Gori
Polizia Napoli Pignasecca - Ufficio Sezionale Dante
Notizie Varie

Napoli, call center abusivo e porto d’armi irregolare: fioccano denunce

Si tratta di un uomo già noto alle forze dell’ordine e di un bengalese

In questo momento, l’emergenza dovuta alla pandemia COVID-19 la fa da padrona in Campania e in Italia. Il Governatore della Regione Vincenzo De Luca sta lottando con tutte le sue forze affinchè le restrizioni da lui imposte vengano rispettate, in modo da poter tenere a bada il virus e poterlo debellare nel minor tempo possibile. Non è così, però, per un bengalese che a Porta Nolana (Napoli) ha tenuto aperto un call center senza autorizzazione; call center che gli agenti di polizia hanno immediatamente posto in chiusura. Inoltre, un uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato trovato in possesso di una mazza in legno di ben 70 cm.

Ecco il comunicato della Polizia di Stato:
“Ieri sera gli agenti del commissariato Vicaria-Mercato (Napoli), durante il servizio di controllo del territorio, hanno controllato in via Marina un uomo a bordo di un’auto in cui hanno rinvenuto una mazza in legno con manico sagomato della lunghezza circa 70 cm.
C.C., 39enne frattese con precedenti di polizia, è stato denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere.
Inoltre, nella stessa sera, transitando in via Carmignano, i poliziotti hanno notato che un call center gestito da un bengalese era aperto e hanno intimato al titolare la chiusura immediata.
Entrambe le persone sono state sanzionate per aver violato le norme finalizzate a contenere il contagio da COVID-19″.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Michele Avitabile

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più