Quantcast
Banner Gori
I 5 fatti del giorno
Notizie Varie

“I 5 fatti del giorno” Rubrica quotidiana di Vivicentro

I 5 fatti del giorno di mercoledì 14 ottobre 2020, rubrica quotidiana targata Vivicentro a Cura di Carmine D’Argenio:

– EUROPA
Comitato europeo delle regioni Recovery Fund, Merkel: “Puntiamo all’accordo per i fondi entro inizio 2021” “Stiamo lavorando duramente per l’intesa con il Parlamento Ue” Dobbiamo assicurarci che un accordo con il Parlamento Ue sul bilancio per il 2021-2027 avvenga nel concreto, in modo che all’inizio del 2021 i soldi del Recovery Fund possano essere effettivamente spesi”. Lo ha detto la cancelliera tedesca, Angela Merkel, parlando in video al Comitato europeo delle regioni. “Sono personalmente convinta che, in questa situazione straordinaria, siano necessarie misure straordinarie” ha sottolineato la cancelliera, riferendo che la Germania, alla guida della presidenza semestrale dell’Ue sta “lavorando molto direttamente per raggiungere un accordo con il Parlamento Ue”. “Osservo con grande preoccupazione la nuova ondata”. Così Angela Merkel per specificare che la situazione in Europa sta diventando “seria”, e non ha escluso nuove restrizioni anche in Germania se la curva dei contagi dovesse continuare a crescere. Francia verso un possibile nuovo giro di vite contro il coronavirus. Ed è arrivata l’attesa stretta anti-Covid in Olanda. Il premier Mark Rutte ha ordinato un “lockdown parziale” per contenere l’impennata dei nuovi contagi. Tutti i bar, i caffè e i ristoranti chiuderanno a partire da domani. “Fa male ma è l’unico modo, dobbiamo essere più severi”, ha detto Rutte.
– CORONAVIRUS
I dati del ministero della Salute Coronavirus: nelle ultime 24 ore 5.901 nuovi casi con 112.544 tamponi, 41 i morti Le regioni più colpite sono: Lombardia con 1.080 nuovi casi, Campania con 635, Piemonte con 585 e Lazio con 579. In terapia intensiva sono 62 pazienti in più, per un totale di 514 in Italia. I deceduti sono 41 nelle ultime 24. La Calabria comunica che dei 44 nuovi casi positivi di oggi, 4 sono migranti.
– TRASPORTI
De Micheli riunisce al Mit aziende e enti locali. ​Allarme capienza bus e metro, trasporto rischia Sindacati: interventi su trasporti o sarà mobilitazione. L’epidemiologo Lopalco: mezzi pubblici non vanno demonizzati ma serve accortezza Il Cts parlava del 50% per stare tranquilli, ma per arrivare al 50% abbiamo bisogno di più mezzi e risorse”, avverte il presidente dell’Anci Antonio De Caro, spiegando che tutti quelli in circolazione li stanno utilizzando: “Le aziende di trasporto non ce la fanno e l ‘unica possibilità è differenziare gli orari di ingresso e uscita delle scuole e tornare allo smartworking com’era fino a qualche mese fa”. Una riduzione della capienza, però, metterebbe in ulteriore difficoltà le aziende. “Risulterebbe difficile per gli operatori del Tpl continuare a conciliare il rispetto dei protocolli anti Covid-19 e garantire allo stesso tempo il diritto alla mobilità per diverse centinaia di migliaia di utenti ogni giorno, con il conseguente rischio di fenomeni di assembramento alle fermate e alle stazioni”, avverte l’Ufficio studi dell’Asstra, l’associazione che riunisce le società di trasporto pubblici locale.
– SCUOLA
“Attenzione sia ad attività extrascolastiche” Coronavirus, Azzolina: “I contagi non avvengono dentro le scuole”​”I ragazzi sono felici di essere tornati a scuola. E ci devono rimanere. Anche per quelli più grandi la didattica in presenza è fondamentale perché garantisce formazione ma anche socialità” sottolinea la ministra dell’Istruzione – numeri e le analisi dell’istituto Superiore di Sanità ci confermano che i contagi non avvengono dentro le scuole. L’attenzione deve essere invece orientata fuori, alle attività extrascolastiche, come ribadiamo da tempo” .Lo dice all’agenzia Ansa la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina. Boccia: “Didattica a distanza al momento no sul tavolo” “Sappiamo che la didattica a distanza è sempre utilizzabile, viene utilizzata anche per rafforzare l’attività opzionale pomeridiana, però in questo momento non è sul tavolo”. Così a Start, su Sky TG24, il ministro per gli Affari regionali e le autonomie Francesco Boccia. “Tutti gli sforzi che stiamo facendo – ha aggiunto – sono per difendere il lavoro e la scuola. Le Regioni non potranno muoversi in autonomia, le modalità con cui funzionano le scuole sono decise dallo stato centrale.
– UEFA Nations League, Lega A Gruppo 1, 4′ Giornata.
Le probabili formazioni di Italia-Olanda, mercoledì 14 ottobre 2020 ore 20:45.
Le ultime novità sulle due squadre Roberto Mancini, rispetto alla gara contro la Polonia, dovrebbe apportare diverse modifiche al suo schieramento. Il primo dovrebbe essere il rientro di Chiellini al centro della difesa e l’inserimento di Sensi a centrocampo al posto di Verratti. Tra le linee Lorenzo Pellegrini dovrebbe spuntarla ancora su El Shaarawy cque negativo al tampone, mentre in attacco Immobile prenderà il posto dello squalificato Belotti.
Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Carmine D'Argenio

Carmine D'Argenio

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più