Quantcast
Banner Gori
Notizie Varie

Castellammare, Stazione Antiche Terme affittata a privati: Cimmino chiede spiegazioni all’EAV

Castellammare, Stazione Antiche Terme affittata a privati: Cimmino chiede spiegazioni all’EAV

Secondo quanto trapelato nelle scorse ore, l’EAV avrebbe affidato la Stazione di Castellammare “Antiche Terme” della Circumvesuviana a privati per circa 350 euro al mese. La stazione di Via Acton sarebbe stata affidata dall’Ente ad un imprenditrice, scavalcando l’Amministrazione Comunale.
Oggi, a sollevare dubbi sul modus operandi utilizzato dall’EAV, è stato il primo cittadino stabiese, Gaetano Cimmino:
“Perché Eav concede in gestione un nostro bene senza interpellarci? Presidente De Gregorio, se volevi fare un business sulle spalle degli stabiesi, dillo chiaramente. Come ti sei permesso di fittare i locali della stazione Castellammare Terme senza dirci nulla? Ti sei dimenticato che a Castellammare oggi c’è un’amministrazione comunale? Non vorremmo che dietro questa scelta scellerata, frettolosa e poco trasparente ci siano state pressioni da parte di poteri oscuri.”

“La destinazione di quei locali – spiega il Sindaco – doveva essere discussa anche e soprattutto con l’amministrazione per studiare insieme un percorso di valorizzazione della stazione, la cui riapertura è prioritaria e strategica per il rilancio delle Terme e del centro antico. Eav ha il dovere di spiegare a tutti i cittadini cosa aveva intenzione di fare e perché non ha avvisato il Comune. Un metodo, tra l’altro, non nuovo ad Eav, dato che nello stesso modo ci stavano calando dall’alto l’ignobile sottopasso a via Cosenza.”

“Siamo impazienti di incontrare Eav in conferenza di servizi per la discussione sul progetto del raddoppio dei binari della Circumvesuviana. E saremo inflessibili e intransigenti. Castellammare non può essere oltraggiata in questo modo, anteponendo l’interesse dei privati rispetto a quello pubblico.”

Ed è altrettanto deprimente imbattersi in consiglieri di opposizione che sparano accuse distorcendo la realtà dei fatti. Perché questi consiglieri, notoriamente vicini agli ambienti di centrosinistra, non hanno chiesto spiegazioni ai consiglieri regionali di maggioranza, considerato che Eav dipende dalla Regione Campania? Perché non proferiscono parola contro i loro amici che occupano poltrone a Palazzo Santa Lucia?

“Una cosa è certa: non accettiamo lezioni da quei consiglieri che hanno letteralmente regalato beni e locali di proprietà del Comune ad associazioni che organizzavano spettacoli ed eventi a pagamento. Come mai hanno chiuso gli occhi dinanzi a quelle assurdità? Siamo stati noi a porre rimedio a questo ennesimo danno alla città, siamo stati noi a realizzare il censimento degli immobili comunali e a regolarizzare le concessioni dei locali con la stipula di contratti di locazione che consentiranno all’ente comunale di ricevere canoni congrui e servizi a corredo. Perché noi non facciamo regali e non arrechiamo danni ai cittadini.” Conclude Cimmino.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più