Quantcast
Banner Gori
Beckett e il suo Film: un silenzio visivo di Castellano Saggiomo
Notizie Varie

Castellammare di Stabia, il libro in sospeso del Centro Antico

Ritorna il libro in sospeso nel Centro Antico: un occasione per avvicinare i giovani alla cultura.

C’è una storia da raccontare, quella di Castellammare che riparte da zero e lo fa con la cultura. Essa rappresenta l’identità di un paese e costituisce le sue fondamenta: Via Calata del Gesù è una stradina pedonale che dal caos di via Bonito, con il suo traffico e i locali della “movida”, porta a via Gesù arteria del quartiere, con i suoi palazzi dalle nobili ma decadenti architetture settecentesche e le chiese scrigno di tesori artistici e religiosi. Al civico 32 c’è la Biblioteca del Gesù, collegata alla chiesa. Proprio lì i volontari di quattro associazioni di matrice cattolica ed una dedicata ai disabili, tra cui Progetto Famiglia, Acli, Movimento Cristiano Lavoratori, Senza Frontiere e La Svolta hanno chiesto a tutta la cittadinanza di portare, non il caffè come si fa a Napoli, ma bensì un libro. Questo dovrebbe servire a diffondere la cultura anche tra quelli che non possono permetterselo un libro nuovo. Il progetto del libro in sospeso diventa anche un momento d’interazione umana, poiché rappresenta un modo per incontrarsi, conoscersi e scambiarsi delle idee. Ieri mattina, il primo incontro a cui seguiranno: “Altri appuntamenti ci saranno durante e dopo le festività natalizie: il 27 e il 28 dicembre dalle 15.30 alle 18.30, i lunedì e i sabato dopo le feste dalle 9.00 alle 13.30.  E’ questa la storia nuova che si è cominciata a scrivere anche attraverso la creazione dell’Orchestra Senza Frontiere. Quella più antica, densa di fascino e suggestioni, è quella custodita nella biblioteca al secondo piano che i volontari delle quattro associazioni hanno ripulito. Lì ci sono centinaia di libri stampati anche tre secoli fa. Uno scrigno di tesori che è stato conservato grazie all’opera di don Antonio Cioffi, che ha dedicato una vita alla Chiesa del Gesù.  Testi sacri, raccolte di canti gregoriani, una ricca collezione di patristica- la filosofia cristiana dei primi secoli elaborata dai Padri della Chiesa- ma anche più moderne riproduzioni della Divina Commedia”.

fonte: metropolis

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più