Quantcast
Banner Gori
Notizie Varie

Castellammare: sopralluogo presso la scuola Di Capua

Sopralluogo presso la scuola Francesco Di Capua

A seguito degli allagamenti nelle aule dell’istituto ‘Francesco Di Capua’ di Castellammare di Stabia, è stato effettuato un sopralluogo alla scuola. A rivelarlo, è Gaetano Cimmino sulla propria pagina ufficiale Facebook.
L’assessore Fulvio Calì: “L’emergenza odierna dipende da una lesione alla bocca d’ingresso dell’acqua. Paghiamo a caro prezzo, in realtà, la scarsa manutenzione effettuata in passato.
“Abbiamo effettuato un sopralluogo stamattina presso la scuola Di Capua e abbiamo individuato la causa dell’allagamento delle aule. L’emergenza odierna dipende da una lesione alla bocca d’ingresso dell’acqua, che non riesce a confluire nel tubo della pluviale e scorre dal primo piano a quello sottostante. Per ragioni burocratiche, però, non possiamo ancora procedere con i lavori, dal momento che abbiamo chiesto alla prefettura di fornirci il certificato antimafia per la ditta che dovrà effettuare questo intervento e gli altri lavori, a seguito dell’aggiudicazione della gara triennale per la manutenzione ordinaria degli edifici scolastici”. Così Fulvio Calì, assessore con delega all’edilizia scolastica del Comune di Castellammare di Stabia.
“Le due aule rese impraticabili dalla pioggia resteranno chiuse, – prosegue Calì – ma il disagio è già rientrato perché ci sono altre aule disponibili per consentire il regolare svolgimento delle attività scolastiche. L’intervento di manutenzione, in ogni caso, potrà essere effettuato soltanto in assenza di pioggia. Una volta completato l’intero iter burocratico per la manutenzione degli edifici scolastici, si procederà meticolosamente ad effettuare le verifiche in tutti i plessi per risolvere i problemi a breve, medio e lungo termine. In questa fase siamo costretti ad affrontare le emergenze di volta in volta con interventi tampone, dato che la programmazione avviene in primavera, in modo tale da procedere con i lavori tra giugno e settembre, quando l’attività didattica è cessata. Paghiamo a caro prezzo, in realtà, la scarsa manutenzione effettuata in passato, da cui derivano queste situazioni di emergenza che siamo costretti ad affrontare in attesa che la manutenzione ordinaria, già programmata, possa diventare esecutiva. Sin dal giorno del nostro insediamento, siamo costantemente in contatto con i dirigenti scolastici, effettuando frequenti sopralluoghi nei plessi per comprendere quali siano le esigenze e le condizioni di ogni singolo edificio scolastico. – conclude Calì – e risolveremo tutte le carenze attuali, ponendo rimedio all’incuria in cui le scuole sono state lasciate negli anni passati”. –

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Francesco Gargiulo

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più