Quantcast
Banner Gori
Notizie Varie

Castellammare – biciclette elettriche: un fenomeno da tenere a bada

Probabilmente molti cittadini, passeggiando in strada, avranno negli ultimi tempi notato il numero dilagante di bici elettriche che circolano insieme a scooter e automobili. La diffusione di questi leggeri ciclomotori è ormai senza controllo e non mancano di conseguenza tanti problemi che con essa si associano.

Innanzitutto tali mezzi sono, per la maggior parte dei casi, non sfruttati da persone anziane o con problemi di mobilità, ma, al contrario, da ultraminorenni che sfrecciano senza il minimo rispetto per le norme del Codice della Strada e per il prossimo.

Non trascorre giorno senza che, ad un incrocio o ad una rotatoria, non si veda una bici elettrica condotta da un ragazzino (con classico passeggero al seguito) che sorpassa i veicoli incolonnati, sfiorandoli e costringendo gli sfortunati automobilisti a frenate improvvise.

A rendere il fenomeno ancor più fuori controllo, l’assenza per le biciclette elettriche sia della targa che della assicurazione per la rca. Conseguenza diretta di ciò è che, in caso di incidente o tamponamento, risulta impossibile identificare il veicolo ed il relativo intestatario ed il soggetto cui ricondurre la responsabilità dell’accaduto. Insomma, in caso di incidente, le bici elettriche diventano veicoli fantasma.

Ovviamente, poi, nessuno dei conducenti di tali veicoli si sente in dovere di indossare il casco proprio perché si tratta di mezzi classificati a tutti gli effetti come “semplici” bici ma praticamente veri e propri scooter.

Come se ciò non fosse sufficiente, tanti cittadini segnalano come l’uso di queste biciclette sia ormai dilagante anche in Villa Comunale, dove il passatempo del momento è fare slalom tra i passanti a bordo della propria bici elettrica fiammante.

Insomma, si tratta di un fenomeno che mina la serenità dei cittadini che escono a piedi, in macchina o con lo scooter e per cui devono essere prese quanto prima adeguate misure di prevenzione.

Foto: BlogSicilia

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più