Quantcast
Banner Gori
Capri: denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale
Notizie Varie

Capri: denunciato 39enne per resistenza a Pubblico Ufficiale

Capri: 39enne denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e sanzionato per inottemperanza alle prescrizioni del D.P.C.M. del 22 marzo 2020.

Capri: denunciato 39enne per resistenza a Pubblico Ufficiale

CAPRI- Ieri pomeriggio, gli agenti del commissariato di Capri hanno denunciato un 39enne per resistenza a Pubblico Ufficiale e sanzionato per inottemperanza alle prescrizioni del D.P.C.M. del 22 marzo 2020.

Gli agenti di Polizia, stavano effettuando i controlli finalizzati a garantire il rispetto delle misure urgenti per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

All’ arrivo di una nave presso il porto, hanno accertato le motivazioni dei passeggeri in arrivo, misura necessaria, al fine di tutelare il benessere della popolazione .

Durante i controlli, i poliziotti hanno verificato che, tra i viaggiatori, vi era una famiglia proveniente dalla provincia di Isernia e diretta ad Anacapri priva dei requisiti per restare sull’ isola.

Inoltre, uno dei componenti della famiglia si è mostrato particolarmente insofferente all’attività dei poliziotti e li ha aggrediti verbalmente.

I poliziotti sono stati dunque costretti a sanzionarlo in quanto i suoi comportamenti non erano conformi al rispetto della legge.

L’uomo, un 39enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale nonché sanzionato, così come i familiari, per inottemperanza alle prescrizioni del D.P.C.M. del 22
marzo 2020.

Episodio triste, in quanto si è costretti a riportare di un ennesimo esempio di menefreghismo nei confronti della Legge, ma soprattutto, alla base c’è una spudorata scostumatezza, inciviltà, ignoranza che danneggia anche la reputazione dei cittadini.

Senza contare, che questo episodio danneggia anche l’immagine dell’ Isola, località conosciutissima nel mondo per la sua bellezza unica e incomparabile.

Ancora una volta, si mostra lodevole il contributo delle Forze Armate, che come i medici e tutto il personale sanitario, sono in prima linea in questa guerra contro il Coronavirus per tutelare al meglio l’incolumità dei cittadini, e nonostante ciò diventano bersaglio della scostumatezza, ignoranza e inciviltà di, come direbbe Leonardo Sciascia  “quaquaraquà”.

 

 

 

 

Stéphanie Esposito

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Stéphanie Esposito Perna

Stéphanie Esposito Perna

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più