Quantcast
Banner Gori
Notizie Varie

Baby gang, il significato di una brutta parola che ritrae un fenomeno sociale

Baby gang, il significato di una brutta parola che ritrae un fenomeno sociale
Baby gang è una banda di giovanissimi teppisti. Con questo termine si indica un fenomeno di microcriminalità organizzata, che si diffonde appunto nei contesti urbani e che vede protagonisti i minorenni che assumono condotte devianti ai danni di coetanei e cose. Un gesto indefinibile, che cela una frustrazione nella psiche dei soggetti che compiono questi atti criminosi. In genere l’obiettivo che viene colpito è indentificato dal minorenne frustrato e aggressivo come soggetto debole. Facciamo un passo indietro: i precedenti È il 17 gennaio quando Napoli si ribella con una manifestazione contro la baby gang. Sono circa 2 mila le persone presenti a Scampia. Troppe, infatti, le aggressioni che stanno coinvolgendo i giovani a Napoli. L’ultima aggressione si è verificata a Chiaiano, a Napoli, il 12 gennaio, ai danni di Gaetano, il 15enne picchiato e aggredito che è finito in ospedale. Prima di lui, era stato aggredito Arturo. E non solo, a fine mese, il 28 gennaio, per essere precisi, una baby gang armata è stata bloccata dalla Polizia Municipale a San Giorgio a Cremano: tre minorenni, due di Ercolano e uno di Portici. I tre erano armati di coltelli e pistola a salve e minacciavano da qualche giorno i passanti in villa Vannucchi e in piazza Massimo Troisi. La buona notizia è
che il 31 gennaio scorso, la polizia ha fermato gli aggressori di Gaetano. Quella brutta è che Gaetano ha dovuto subire un intervento e che gli è stata asportata la milza. Il Governo da tempo sta elaborando nuovi dispositivi di repressione e di controllo sociale sui giovani dei quartieri popolari. Intanto nel capoluogo partenopeo le forze dell’ordine stanno effettuando dei controlli di giorno e di notte sulle zone ritenute più pericolose.
Serena Marotta
Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di alfredopedulla.com ed è attualmente giornalista di CalcioNapoli24, caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web. Nella redazione di Radio Marte per il programma 'Chiamate Napoli 081'.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più