Quantcast
Banner Gori
Notizie Varie

Avellino, ragazzo legato ad un albero e picchiato: la vicenda

Avellino, ragazzo di 18 anni legato ad un albero, picchiato e sequestrato da coetanei: scattano due denunce

Due ragazzi di 18 anni hanno picchiato, legato  e messo un tubo di gomma in bocca per evitare che urlasse, ad un loro coetaneo. E’ avvenuto ad Avellino dove due ragazzi di 18 anni hanno malmenato un loro coetaneo per un presunto debito di 25 euro. Il ragazzo è stato lasciato legato ad un albero da cui è riuscito  a liberarsi avvertendo i carabinieri. I due giovani aggressori sono stati denunciati.

Il ragazzo sarebbe stato picchiato e sequestrato per un presunto debito di 25 euro. Poteva andare peggio per un 17enne di Altavilla Irpina (Avellino) prelevato al terminal dei bus del capoluogo irpino da due coetanei, e costretto a salire a bordo dell’auto guidata dalla madre di uno dei due. I tre giovani sono stati fatti scendere nei pressi di un garage dove la vittima è stata picchiata con mazze di legno, legata con le mani dietro la schiena  e imbavagliata con un manicotto da moto messogli in bocca coperto da nastro adesivo. Dopo ulteriori minacce e violenze, il ragazzo è stato trascinato in un nocelleto e legato ad un albero: “Se non ti uccide il freddo, ti uccido io domani”, avrebbe detto uno dei due 18enni a cui non erano stati restituiti 25 euro prestati due giorni prima. La vittima è riuscita a liberarsi e a chiedere aiuto ai carabinieri che hanno identificato gli aggressori che dovranno rispondere di estorsione, sequestro di persona e rapina.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più