Quantcast
Banner Gori
E-Commerce
L'Esperto

E-Commerce – Vendere beni e servizi online: oggi il marketing si fa sul web

Negli ultimi tempi, complici anche le vicissitudini legate alla diffusione del Covid-19 e alle misure resesi necessarie per contrastare la pandemia, sempre più imprese si sono avvicinate al mondo del web per vendere e distribuire prodotti e servizi facendo cioè e-commerce. La chiusura di diversi settori e la necessità di raggiungere e soddisfare i clienti in maniera immateriale hanno spinto molti operatori ad aprire un proprio sito di e-commerce o a sfruttare piattaforme e social media per raggiungere tali scopi. Ma come cambia il marketing nel mondo digitale? Quali strategie vengono poste in essere dalle aziende per ottenere risultati?

Cosa significa fare e-commerce?

Con il termine e-commerce si intende la vendita di beni e servizi attraverso il web: proprio come accade con i negozi fisici, oggi le aziende possono aprire una propria vetrina online e commercializzare prodotti a distanza, gestendo in piena autonomia cataloghi, pagamenti e rapporti con i clienti.

Sebbene vi siano molti punti in comune con il commercio tradizionale, l’e-commerce offre diversi vantaggi, a partire dalla possibilità di raggiungere una platea molto più ampia di potenziali clienti sfruttando i canali digitali. Ovviamente, non è tutto così immediato e ottenere risultati può richiedere molto tempo e ingenti investimenti, tuttavia le esperienze di diverse aziende, sia startup che nomi già noti, capaci negli ultimi anni di creare enormi giri di affari sul web fanno ben comprendere la portata e il potenziale di questo fenomeno.

I social media come strumento di marketing e promozione

Chi si affaccia alle vendite online guarda con estrema attenzione ai social network, che oggi rappresentano uno strumento potentissimo di marketing e comunicazione. Se possedere un proprio negozio online ben strutturato è il primo passo per creare un’immagine di solidità e serietà, con i profili social le aziende possono cercare di raggiungere target ben specifici di clientela, costruendo un rapporto diretto con gli stessi e promuovendo i propri prodotti in modo più efficace.

La stessa pubblicità, svolta sui social attraverso campagne promozionali rivolte a specifici segmenti di utenti, se ben pianificata può permettere di ottenere risultati molto validi, ottimizzando costi e risorse. Non solo, i social network oggi mettono a disposizione anche servizi interamente incentrati sulle vendite, come accade per esempio con Facebook e Instagram, che permettono di creare dei cataloghi digitali e commercializzare direttamente i prodotti senza uscire dalla piattaforma.

Sconti e bonus: gli incentivi funzionano sempre, anche online

Sappiamo bene quanto, nel commercio tradizionale, gli incentivi all’acquisto rappresentino una delle leve di marketing più battute. Sconti percentuali sul prezzo di vendita, offerte speciali per l’acquisto di più pezzi e così via, permettono da sempre alle aziende di invogliare il cliente a comprare beni e servizi e a ritornare presso lo stesso negozio.

Allo stesso modo, anche online la strategia del risparmio funziona (quasi) sempre: ogni e-commerce propone offerte e promozioni convenienti, oltre che sconti sul primo acquisto o per ricompensare l’eventuale iscrizione alla newsletter, il tutto nell’ottica di creare il rapporto con il cliente e poi cercare di mantenerlo nel tempo. Particolarmente interessante, da questo punto di vista, è l’esperienza dei casino digitali, che hanno puntato soprattutto sui cosiddetti bonus di benvenuto, ossia un benefit assegnato dopo il primo deposito che può prevedere per esempio un cashback percentuale sullo stesso importo caricato.

I bonus di benvenuto vengono ampiamente utilizzati nel settore dell’iGaming per incentivare l’utente non solo a registrarsi ma anche a provare il servizio, prima di decidere se continuare o meno a usufruirne. Le statistiche dimostrano che i bonus funzionano e, molto spesso, chi fa un giro di prova nel casino o effettua una scommessa online finisce per ritornare sul sito.

 

L’ottimizzazione per i motori di ricerca come leva di marketing

Uno degli aspetti fondamentali su cui lavorare quando si decide di aprire un sito, classico o di e-commerce, è quello della SEO, ossia l’ottimizzazione per i motori di ricerca. La quasi totalità delle visite e delle vendite passa, appunto, per i motori di ricerca ed essere ben visibili sugli stessi può garantire fette di mercato davvero importanti.

Ecco perché, al di là di scontistiche e campagne promozionali a pagamento, è molto utile lavorare sulla SEO (Search Engine Optimization), un’attività che include diversi aspetti, dai contenuti testuali alla velocità delle pagine, fino alla semplicità di navigazione e alla user experience più in generale. Sebbene questa attività possa richiedere tempi piuttosto lunghi per vedere risultati importanti, un’adeguata pianificazione in tal senso è sicuramente da non sottovalutare.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Redazione

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più